Maturità, Anp Lombardia: “In netto aumento rinunce commissari. Aumentare i compensi”

WhatsApp
Telegram

“Aumentare i compensi dei commissari d’esame e ridurre le distanze dalle scuole cui vengono assegnati”. Questi gli interventi richiesti dal vicepresidente dell’associazione nazionale presidi e presidente dell’Anp Lombardia, Matteo Loria, per mettere un freno alle rinunce dei commissari di maturità, che quest’anno sono state “in netto rialzo rispetto agli anni precedenti”.

In provincia di Pavia sono stati sostituiti 85 commissari e ci sono state tante rinunce anche a Bergamo e Brescia. A Milano la situazione è decisamente migliore, ma le richieste sono state molte di più rispetto al passato“, racconta Loria all’Adnkronos.

Il problema è emerso “prima dell’inizio delle prove di maturità, a inizio settimana, quando si sono riunite le plenarie” e – riconosce il presidente dei presidi lombardi “poi è per fortuna rientrato, perché i provveditorati hanno lavorato parecchio, hanno sostituito i commissari mancanti e mercoledì quando sono iniziate le prove di maturità tutto sommato non ci sono stati grossi disservizi. Solo qualche altra sporadica rinuncia“.

Ecco perché trovare i sostituiti però non è sempre semplice: “In alcune classi di concorso, come quelle tecniche (elettronica, meccanica, informatica, igiene e servizi sanitari) sono davvero difficili da reperire“.

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA