Maturità all’aperto e lezioni in bolle trasparenti: l’idea di un liceo

L’idea arriva dal liceo Kennedy di Roma: esame di maturità all’aperto e lezioni a settembre dentro bolle trasparenti. Così si mantiene la sicurezza anti covid 19.

Banchi divisi dal plexiglass? Il liceo Kennedy dice no e trova un’alternativa. Le bolle come igloo, secondo la preside, sarebbero poi freschi in estate e caldi in inverno. L’idea piace già tanto. Il liceo non è nuovo a soluzioni innovative. Proprio qui si è inventato la Dada, che contempla le aule come ambienti di apprendimento: sono gli studenti a spostarsi al cambio dell’ora.

Per la maturità ci si sta già organizzando con i gazebo all’esterno.

A settembre sarà il vero problema, considerato che la scuola ha pochi spazi e tanti alunni: 850 ragazzi con aule di 24 metri quadrati. Il plexiglass secondo la dirigente sarebbe quindi una spesa inutile.

Per ora si tratta di un’idea, ma nel frattempo si faranno delle prove tecniche per testare la fattibilità di questa soluzione. A breve dovrebbero essere inoltre essere rese note le linee guida del Ministero per il rientro a settembre.

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!