Maturità 2024, ecco le materie affidate ai docenti commissari interni e chi dovrà presentare domanda

WhatsApp
Telegram

Maturità 2024: prende il via oggi una parte importante della procedura degli Esami di Stato per le classi V delle scuole secondarie di II grado. Il Ministero ha rilasciato l’applicazione per controllare quale disciplina è stata scelta per la seconda prova scritta, ma più in generale è possibile controllare la composizione della commissione: Italiano quest’anno è affidato al commissario interno oppure no? Quali docenti dovranno essere nominati commissari nei prossimi Consigli di Classe?

Per conoscere le discipline oggetto della seconda prova e quelle affidate ai commissari esterni è disponibile un apposito motore di ricerca: https://visualizzamaterieesame.static.istruzione.it/

Sulla base delle scelte effettuate dal Ministero i Consigli di Classe, già dai prossimi scrutini, sono chiamati a nominare i docenti che svolgeranno la funzione di commissario interno per la classe designata.

La commissione sarà infatti formata da 6 docenti + il Presidente. 3 saranno i commissari interni, 3 gli esterni.

I commissari interni sono designati dal Consiglio di classe (rispettando eventuali esoneri), i Commissari esterni saranno nominati dal Ministero sulla base delle domande che tra qualche giorno dovranno essere presentate.

Tra i docenti che non saranno nominati commissari interni ci saranno coloro che saranno obbligati a presentare domanda e coloro che ne avranno facoltà, sulla base del decreto che sarà predisposto dal Ministero.

In attesa del nuovo decreto indichiamo quali sono stati i criteri generali finora adottati per la presentazione obbligatoria dell’istanza di nomina in qualità di commissario esterno:

1. i docenti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato (compresi i docenti assegnati sui posti del potenziamento di organico), in servizio in istituti di istruzione secondaria di secondo grado statali, se non designati commissari interni o referenti del plico telematico:

  • che insegnano, nell’ordine, nelle classi terminali e non terminali, discipline rientranti nelle indicazioni nazionali e nelle linee guida dell’ultimo anno dei corsi di studio
  • che, pur non insegnando tali discipline, insegnano discipline che rientrano nelle classi di concorso afferenti alle discipline assegnate ai commissari esterni;

2. i docenti con rapporto di lavoro a tempo determinato fino al termine dell’anno scolastico o fino al termine delle attività didattiche, in servizio in istituti statali d’istruzione secondaria di secondo grado, se non designati commissari interni o referenti del plico telematico:

  • che insegnano, nell’ordine, nelle classi terminali e non terminali, discipline rientranti nelle indicazioni nazionali e nelle linee guida dell’ultimo anno dei corsi di studio;
  •  che insegnano discipline riconducibili alle classi di concorso afferenti alle discipline assegnate ai commissari esterni, in possesso della specifica abilitazione all’insegnamento o di idoneità di cui alla legge n. 124 del 1999 o, da ultimo, di titolo di studio valido per l’ammissione ai concorsi per l’accesso ai ruoli.

N.B. Per la conferma bisognerà attendere il nuovo decreto

Maturità 2024, materie seconda prova: Greco al Liceo classico, Matematica al Liceo scientifico. TUTTE le materie scelte nei singoli indirizzi

Tutti gli articoli nel tag Esami di Stato

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA