Maturità 2024, domande tardive candidati esterni e interni entro il 31 gennaio

WhatsApp
Telegram

Fino al 31 gennaio 2024 possono essere presentate le domande tardive per partecipare agli esami di maturità. Gli Uffici scolastici regionali possono prendere in considerazione le istanze presentate in ritardo soltanto nei casi di gravi e documentati motivi.

Beneficiari della proroga del termine al 31 gennaio 2024, stabilito per le domande tardive dei candidati esterni, sono anche i candidati interni nelle medesime condizioni. Questi ultimi presentano domanda al dirigente scolastico/coordinatore didattico.

Il termine è di natura ordinatoria e i candidati interni hanno comunque titolo a sostenere gli esami, qualora siano stati ammessi in sede di scrutinio finale.

Gli studenti che invece si ritirano dalle lezioni prima del 15 marzo 2024 possono presentare l’istanza di partecipazione in qualità di candidati esterni entro il 21 marzo 2024.

La prima prova scritta dell’esame di maturità 2024 è fissata per il 19 giugno.

Tutte le scadenze nella nota del 12 ottobre

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri