Maturità 2023, Valditara: “Terremo conto delle difficoltà riscontrate durante la pandemia”

WhatsApp
Telegram

Si torna alla normalità per l’Esame di Stato. Previste due prove scritte e un orale. L’esame di Stato – informa una nota del dicastero – torna a come era stato previsto dal decreto legislativo 62/2017.

Le parole di Valditara

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha dichiarato che “l’Esame di Stato è un momento importante nella vita di ogni studente. Si tratta di un passaggio simbolico fondamentale nel percorso di crescita personale, nonché di una conclusione dell’intera esperienza scolastica iniziata con la scuola primaria. L’Esame di Stato non solo verifica le conoscenze, le abilità e le competenze acquisite dagli studenti, ma ne valorizza il percorso formativo e lo sviluppo personale”.

Poi aggiunge: “A tutte le studentesse e gli studenti che si stanno preparando per questo importante momento, il Ministro vuole garantire che tiene ben presenti le difficoltà affrontate a causa dell’epidemia. Pertanto, nella scelta delle prove scritte e nello svolgimento del colloquio d’esame, verrà tenuto conto dell’eccezionalità del percorso scolastico affrontato durante il triennio, valorizzando l’effettivo processo di apprendimento. Il Ministro invita tutti gli studenti a vivere questo passaggio con serenità, consapevoli del proprio impegno e degli sforzi fatti”.

Leggi anche

Maturità 2023, si torna alla normalità: due prove scritte e un orale. Valditara ha firmato l’ordinanza [scarica PDF]

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA