Maturità 2023, niente infradito e gonne corte all’esame. Bisogna ‘studiare’ i commissari esterni e mantenere la calma. Il decalogo di consigli per i maturandi

WhatsApp
Telegram

Si avvicina l’inizio della maturità 2023. Dal 21 giugno si parte con la prova scritta di italiano e i ragazzi sono in fibrillazione. C’è molta ansia e preoccupazione e gli studenti sono a caccia di certezze, di consigli pratici da applicare per superare l’esame di Stato.

Su Il Messaggero viene proposto un decalogo, ovvero consigli utili in vista della maturità. Li riportiamo anche noi:

1) Studiare i commissari esterni (Andare ad assistere agli esami orali dei compagni)
2) Evitare di mescolare le discipline (Non bisogna forzare i collegamenti ma armonizzarli)
3) Ricercare sempre l’originalità, senza scadere nella fantasmagorìa (L’incipit del colloquio è importante perchè cattura l’attenzione e dispone favorevolmente)
4) Qualche effetto speciale non guasta (Va bene puntare sull’originalità e su qualche effetto speciale ma i contenuti sono fondamentali)
5) Mantenere la calma (Per l’esame è essenziale)
6) Rivedere gli elaborati (Una parte delle domande dell’orale è costituita dalla correzione degli scritti)
7) Ampliare senza esagerare (All’orale lo studente dovrebbe dimostrare abilità, conoscenze, competenze, capacità elaborative e critiche che ha sviluppato nel corso dei 5 anni)
8) Gettare l’amo in caso di necessità (in ogni disciplina scoprire il particolare più intrigante che metta in evidenza la sua preparazione per parlarne con la commissione)
9) Privilegiare la chiarezza (Evitare di fare riferimento a questioni non sufficientemente conosciute, evitando di essere temerari, indisponenti e presuntuosi)
10) Bon Ton del maturando (Quanto conta l’aspetto e la forma? Come mi vesto? Il dress code dell’esame è fondamentale.

E ancora: sarebbe bene anche non trascurare infatti l’aspetto estetico in generale, quindi niente infradito, pantaloni corti e minigonne, sì a camicie, magliette, pantaloni lunghi, trucco leggero e capelli raccolti. Insomma, un’immagine sobria non guasta mai in “situazioni ufficiali” come quella dell’esame di Stato.

E infine: si saluta la Commissione con un sorriso e non con un salve, ma buongiorno.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri