Maturità 2023: locali accoglienti, vietato l’uso del cellulare, pc e stampanti per le commissioni. Le indicazioni nella NOTA del Ministero

WhatsApp
Telegram

Con l’avvicinarsi dell’inizio delle prove degli esami di Maturità 2022-23 il ministero dell’Istruzione e del Merito, con nota del 12 maggio, fornisce indicazioni sugli adempimenti di carattere operativo e organizzativo.

Per quanto riguarda i locali in cui si svolgeranno le prove, essi dovranno “essere pienamente idonei allo svolgimento degli esami, sotto il profilo della sicurezza, dell’agibilità e dell’igiene, nonché dignitosi e accoglienti, in modo da offrire
un’immagine della Scuola decorosa e consona alla particolare circostanza“.

Nel caso in cui i locali dovessero risultare insufficienti o inidonei in relazione al numero di candidati o per altri fatti e situazioni di carattere straordinario, si dovrà procedere in tempo utile al reperimento di altri ambienti, anche appartenenti ad altre istituzioni scolastiche, che abbiano i requisiti sopra indicati.

Quanto invece alla sicurezza esterna dei locali utilizzati per lo svolgimento delle attività di esame, i relativi accessi, in particolare, dovranno essere muniti di serrature e chiavi perfettamente funzionanti e ciascuna commissione dovrà poter disporre di un armadio metallico, adatto a custodire la documentazione relativa ai candidati, gli atti, gli elaborati, i registri e gli stampati.
I locali stessi dovranno essere attrezzati con fotocopiatrici perfettamente funzionanti, in modo da garantire che le tracce delle prove scritte siano riprodotte in un numero di esemplari esattamente corrispondente al fabbisogno dei candidati assegnati a ciascuna commissione.

Commissioni

Le commissioni, per poter svolgere nella maniera più agevole i propri compiti (elaborazione di verbali e di atti, esame di testi e documenti, correzione degli elaborati e conservazione di atti e fascicoli, ecc.), utilizzando di norma le funzioni dell’applicativo “Commissione web”, la nota evidenzia che dovranno essere messe in condizione di servirsi di computer collegati alla rete internet e delle stampanti in uso nelle scuole.

A disposizione delle commissioni anche il telefono, il fax, le attrezzature e i mezzi di comunicazione in dotazione.

E poi dovrà “essere assicurata un’attività continua e puntuale di assistenza e di supporto alle commissioni, garantendo, con un’adeguata preventiva programmazione, la presenza e la collaborazione del personale ATA presente in ciascuna istituzione scolastica nell’assolvimento, per la parte di rispettiva competenza, degli specifici e delicati compiti connessi allo svolgimento delle operazioni di esame. In particolare, gli uffici di segreteria dovranno provvedere a inserire tutti i dati degli studenti necessari per l’utilizzo dell’applicativo “Commissione web”.

Con ragionevole anticipo devono essere preparati “gli atti, i documenti, gli stampati e il materiale di cancelleria occorrenti alle commissioni per l’espletamento del loro mandato; a tal fine può rivelarsi utile il riferimento al modello di “Verbale di consegna al Presidente della commissione di esame dei registri, degli stampati, delle chiavi dei locali e della documentazione relativa ai candidati”, facente parte dei modelli di verbale“.

Vietato l’uso del cellulare

I dirigenti scolastici avvertono i candidati che è vietato:

  • nei giorni delle prove scritte, utilizzare a scuola telefoni cellulari, smartphone e smartwatch di qualsiasi tipo, dispositivi di qualsiasi natura e tipologia in grado di consultare file, di inviare fotografie e immagini, nonché apparecchiature a luce infrarossa o ultravioletta di ogni genere, fatte salve le calcolatrici scientifiche e/o grafiche ammesse; Maturità, ecco l’elenco aggiornato delle calcolatrici ammesse alle prove. NOTA
  • l’uso di apparecchiature elettroniche portatili di tipo palmare o personal computer portatili di qualsiasi genere in grado di collegarsi all’esterno degli edifici scolastici tramite connessioni wireless, comunemente diffusi nelle scuole, o alla normale rete telefonica con qualsiasi protocollo;

Per chi viola le disposizioni è prevista l’esclusione da tutte le prove di esame.

NOTA

Maturità 2023, lo SPECIALE aggiornato con le FaQ del Ministero, nuovi documenti e guide

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti: pubblicati i bandi dei 30 e 60 cfu, scadenza 5 giugno, affidati ad EUROSOFIA E.C.P. Pegaso