Maturità 2023, Giannelli: “Giusto tornare alla normalità pre-covid. Riformare l’esame? Se ne parla ogni anno, ma adesso non è priorità”

WhatsApp
Telegram

“Tornare alle modalità pre covid per l’esame di maturità è quello che tutti auspicavamo e volevamo”. All’indomani dell’uscita delle materie della seconda prova scritta il Presidente dell’Anp, Antonello Giannelli commenta così il ritorno alle modalità ante covid dell’Esame di Stato.

“Superata la fase di emergenza – sottolinea Giannelli all’Adnkronos – è giusto tornare alla normalità. Certo – evidenzia – i ragazzi, da sempre, chiedono per l’esame formule più semplici. Io sono per il rispetto delle regole sempre e, ora che la situazione pandemica è rientrata è più che giusto che si torni alla normalità”.

Per quanto riguarda una più complessiva riforma dell’Esame, “se ne parla ogni anno. Ma, in questo momento non è una questione da porre. Certo, è un esame che non ha natura oggettiva, ma è sicuramente utile per i ragazzi che affrontano la prima vera prova impegnativa anche dal punto di vista psicologico, della loro vita”.

Leggi anche

Maturità 2023, ecco le materie della seconda prova: Latino al classico, Matematica allo scientifico. Le scelte per tutti gli indirizzi. DECRETO

Motore di ricerca delle discipline per l’Esame di Stato conclusivo del secondo ciclo d’istruzione per l’anno scolastico 2022/2023

DECRETO

Maturità 2023: Invalsi requisito di ammissione, tornano i commissari esterni, due prove scritte e colloquio, 40 punti al percorso. NOTA Ministero

WhatsApp
Telegram

AggiornamentoGraduatorie.it: GPS I e II fascia, calcola il tuo punteggio