Maturità 2023, da “ammesso” a “colloquio”, passando per “traccia”: ecco le parole chiave dell’Esame di Stato

WhatsApp
Telegram

A due giorni dalla prima prova, quella scritta, della Maturità che oltre 500mila studenti si accingono ad affrontare, ecco qualche parola chiave dell’Esame di Stato:

Esame di Stato o Maturità: Nell’ordinamento scolastico italiano, l’esame di Maturità o Esame di Stato chiude un corso di studi secondari superiori: esame di maturità classica, scientifica, linguistica, tecnica, magistrale, artistica, professionale, secondo il tipo di scuola frequentato.

Candidato: lo studente che deve affrontare l’esame di Maturità

Ammesso: la qualifica di chi può accedere all’Esame di Stato o Maturità

Diploma: Un attestato, un documento ufficiale che attesta il compimento di un determinato ordine di studi o il conseguimento di un’abilitazione professionale: diploma di Maturità classica, ad esempio, oppure diploma di Laurea.

Valutazione: il voto finale dell’Esame di Stato che sarà il risultato della somma tra i crediti del triennio che vengono attribuiti in base alla media dei candidati e il punteggio di ciascuna prova.

Invalsi: Le prove Invalsi sono test standardizzati che gli studenti svolgono in diverse fasi del loro percorso scolastico, per individuare il loro livello di competenze su scala nazionale. Vengono ripetute annualmente in modo, quindi, da tracciare uno storico sulle competenze e conoscenze degli studenti. Sono preparate dall’Istituto Nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione (Invalsi), un ente di ricerca vigilato dal ministero dell’Istruzione. Le prove Invalsi sono obbligatorie, anche per accedere ‘Esame di Stato.

Traccia o tracce: Nel linguaggio scolastico, l’argomento (anche come semplice enunciato del tema) che lo studente deve svolgere in un compito scritto.

Colloquio: La parte orale dell’Esame di Stato.

Crediti: Il credito scolastico è attribuito ai candidati dal consiglio di classe in sede di scrutinio finale. Il consiglio procede all’attribuzione del credito maturato nel secondo biennio e nell’ultimo anno, attribuendo sino a un massimo di 40 punti.

Commissione d’esame: È composta da un Presidente esterno, da tre membri esterni e tre interni all’istituzione scolastica ed è l’organo giuridico preposto allo svolgimento delle procedure dell’Esame di Stato, deve quindi verificare le conoscenze, le competenze e le capacità critiche acquisite dagli studenti.

Leggi anche

Maturità 2023, è tempo di scrutini. Le commissioni si insedieranno il 19 giugno, ancora in tempo per la MAD per sostituire assenti [AGGIORNATO]

La normativa

DECRETO

Motore di ricerca delle discipline per l’Esame di Stato conclusivo del secondo ciclo d’istruzione per l’anno scolastico 2022/2023

LA SEZIONE DEDICATA DEL MINISTERO

ORDINANZA N. 45

La consulenza

È possibile inviare un quesito a [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

È possibile seguire tutti gli aggiornamenti tramite il tag Esami di Stato II grado

Le FaQ del  Ministero

Maturità 2023, la griglia di valutazione deve essere obbligatoriamente adottata. FAQ Ministero

Maturità 2023, istituti professionali: le novità per la seconda prova. Le risposte del Ministero. FAQ

Maturità 2023, istruzione degli adulti: le risposte del Ministero

Maturità 2023, a che ora inizia la seconda prova? Possibile portare il proprio pc? FAQ Ministero

Maturità 2023, nel colloquio non è prevista una parte specifica dedicata solo all’Educazione Civica. FAQ Ministero

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA