Maturità 2023, all’esame col figlio di 4 mesi: “Docenti e studenti sono stati meravigliosi e mi hanno dato una mano”

WhatsApp
Telegram

A 19 anni, molte ragazze affrontano la maturità con timore e ansia. Per Swamy, però, l’esame ha rappresentato una sfida ulteriore. Oltre ai libri e alla preparazione, infatti, aveva anche un biberon e una carrozzina da gestire: Swamy è mamma di un bimbo di soli quattro mesi.

La sua storia pubblicata sul quotidiano locale Il Tirreno. Nonostante le difficoltà, la sveglia al mattino non è stata un problema. Swamy è abituata a essere sveglia a tutte le ore, a causa delle necessità del suo piccolo. E così, mentre il bambino dormiva tranquillo sotto l’attento sguardo della nonna, Swamy affrontava l’orale all’Istituto Alberghiero Datini, l’indirizzo di cucina.

Gli interminabili venti minuti di esame sono volati via senza che si sentisse nemmeno un pianto. Una volta conclusa la prova, Swamy, ormai neo mamma e presto neo diplomata, si è potuta dedicare ai festeggiamenti, con il piccolo finalmente sveglio e pronto a partecipare.

Il percorso di Swamy è stato sicuramente più complicato rispetto a quello delle sue coetanee. Gestire maternità e scuola non è facile, ma la giovane mamma ha dimostrato che è possibile. E nonostante la particolare situazione, ha ricevuto grande supporto da parte della commissione d’esame, comprensiva e attenta.

“Mi sono emozionata e, quando ho finito l’esame, sono andata subito a dare un bacio al mio bambino” racconta Swamy. Durante i mesi di maternità, nonostante non potesse frequentare, ha seguito le lezioni online e ha studiato, con il sostegno della dirigente e dei docenti.

Il percorso di studi alberghieri di Swamy non è stato casuale: i suoi genitori gestiscono una storica attività di ristorazione. Adesso, dopo aver superato la maturità, Swamy ha le idee chiare per il futuro. “Non ho dubbi – conclude la ragazza – Dopo il diploma andrò a lavorare”. Una sfida in più, che Swamy è pronta ad affrontare con la stessa determinazione dimostrata fino ad ora.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Corso di formazione, libro “Studio rapido” e simulatore per la prova scritta