Maturità 2022, gli studenti di un liceo scientifico scrivono a Bianchi: “Lasci stare le prove scritte, faccia solo un maxi colloquio”

WhatsApp
Telegram

L’esame di maturità 2022 fa discutere. Soprattutto tra gli studenti. Non mancano le proteste per la decisione del Ministero di ripristinare gli scritti dopo due anni di solo esame orale.

Gli studenti di un liceo scientifico della Basilicata ha scritto una lettera al ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi.

Signor Ministro,

l’improvvisa notizia dello svolgimento delle prove scritte è giunta per noi studenti al quinto anno come un fulmine a ciel sereno. Siamo consapevoli delle difficoltà incontrate nel corso degli anni poiché con grande svantaggio siamo stati costretti a frequentare le lezioni a distanza per quasi due anni. L’impegno profuso in questi mesi ha fatto in modo che recuperassimo soltanto una piccola parte degli argomenti svolti a distanza, ma le perplessità e le difficoltà sono tutt’ora presenti per i pochi mesi restanti. Per questo motivo Le chiediamo di soprassedere allo svolgimento delle prove scritte e di sostenere invece un unico colloquio interdisciplinare come avvenuto negli anni passati. Certi che Lei ci comprenda La ringraziamo e Le porgiamo distinti saluti.

 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur