Maturità 2022, Giannelli (ANP): “Emergenza non è finita ma è giusto provare a tornare alla normalità”

WhatsApp
Telegram

In merito alla maturità 2022, Antonello Giannelli, presidente nazionale ANP, così commenta: “L’emergenza non è finita, ce lo stanno dicendo anche i dati dei contagi rilevati in questi ultimi giorni. È giusto però cercare di tornare, quanto più possibile, alla normalità senza dimenticare quanto vissuto in questi ultimi anni”.

Continua Giannelli: “É quindi condivisibile che alla seconda prova, la cui predisposizione è stata affidata ai singoli Istituti per tenere conto del lavoro effettivamente svolto durante la pandemia, possa essere attribuito un punteggio massimo di 10 centesimi. Essa risulta così meno rilevante della prima prova scritta che, invece, ha carattere nazionale”.

Il percorso svolto nel triennio da ciascun candidato, al contrario, è stato valorizzato e potrà essere valutato fino a un massimo di 50 punti. I ragazzi, guidati dai loro docenti, potranno percorrere quest’ultima fase del percorso scolastico e prepararsi a un importante momento della vita con tranquillità, sapendo che il punteggio della seconda prova – inizialmente molto temuta – è stato fissato entro limiti ragionevoli”, prosegue il Presidente ANP.

Speriamo tutti che il prossimo anno scolastico comporti un totale superamento dell’emergenza, permetta di applicare di nuovo pienamente la legge ordinaria sugli esami di Stato e che le relative Ordinanze, avendo solo carattere ricognitivo, siano emanate con maggior anticipo”, conclude Giannelli.

Maturità 2022, due prove scritte e orale. Meno peso alla seconda prova. Ecco ordinanza ministeriale. SCARICA PDF

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo. Solo poche settimane per prepararti. Non perderti gli incontri interattivi di Eurosofia