Maturità 2022, commissari interni entro oggi 12 aprile. Chi deve essere nominato, chi può rifiutare. Tutte le FAQ

WhatsApp
Telegram

I consigli di classe designano, entro il 12 aprile 2022, i commissari interni delle commissioni dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione a.s. 2021/22. Proponiamo al riguardo una serie di FAQ.

FAQ

D. Come sono costituite le commissioni dell’esame di Stato di II grado a.s. 2021/22?

R. Le commissioni dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione a.s. 2021/22 sono:

  • costituite una ogni due classi;
  • presiedute da un presidente esterno all’istituzione scolastica;
  • composte da sei commissari interni per ciascuna delle due classi (ciascuna delle quali corrisponde ad una sottocommissione), ferma restando la possibilità che uno o più commissari siano individuati per entrambe le classi.

D. A chi spetta la designazione dei commissari interni?

R. La designazione dei commissari interni spetta ai consigli di classe.

D. Entro quando va effettuata la designazione dei commissari?

R. La designazione va effettuata entro il 12 aprile 2022.

D. Al fine suddetto, il consiglio di classe può riunirsi in modalità a distanza?

R. Sì, come leggiamo nell’articolo 5 dell’OM n. 66/2022.

D. Quali docenti vanno designati come commissari?

R. I commissari sono designati tra i docenti appartenenti al consiglio di classe, titolari dell’insegnamento, a tempo sia  indeterminato che determinato, nel rispetto dell’equilibrio tra le discipline. In ogni caso, è assicurata la presenza del commissario di italiano nonché del commissario della disciplina oggetto della seconda prova scritta.

D. Può essere designato come commissario un docente la cui classe di concorso sia diversa da quella prevista dal quadro orario ordinamentale per la disciplina selezionata?

R. Sì, a condizione che il docenti insegni la disciplina (selezionata) nella classe terminale di riferimento.

D. E possibile nominare commissari relativi agli insegnamenti facoltativi nei licei [art. 10, comma 1-lettera c), del DPR n. 89/2010], agli ulteriori insegnamenti degli istituti professionali [art. 5, comma 3-lettera a), del DPR n. 87/2010] e degli istituti tecnici [art. 5, comma 3 – lettera a), del DPR 88/2010]? 

R. No, non è possibile, in quanto l’esame di Stato ha carattere nazionale.

D. Per l’insegnamento dell’Ed. Civica va nominato un apposito commissario?

R. No, non è possibile, considerata la natura trasversale dell’insegnamento.

D. I commissari conducono l’esame per la sola disciplina di cui sono titolari? 

R. No, i commissari  possono condurre l’esame in tutte le discipline per le quali hanno titolo secondo la normativa vigente (abilitazione o, in mancanza, laurea).

D. Un docente, che insegna in più classi terminali, può essere nominato in più di una classe?

R. Il docente, che insegna in più classi terminali, può essere designato per un numero di classi/commissioni non superiore a due, appartenenti alla stessa commissione, salvo casi eccezionali e debitamente motivati.

D. Quali sono i commissari per i candidati ammessi all’abbreviazione per merito? 

R. I commissari sono quelli della classe terminale alla quale gli stessi candidati sono assegnati.

D. E’ possibile rifiutare la designazione?

R. La designazione può essere rifiutata soltanto dai docenti, che usufruiscono delle agevolazioni di cui all’articolo 33 della legge 104/92.

D. Nel caso in cui il docente titolare di una disciplina affidata a commissario sia assente per almeno novanta giorni e rientri in servizio dopo il 30 aprile 2022, viene comunque designato commissario?

R. No, in questo caso, è nominato commissario il supplente che ha impartito l’insegnamento nel corso dell’anno scolastico.

D. Nelle classi articolate su più indirizzi di studio o nelle classi nelle quali vi siano gruppi di studenti che studiano lingue straniere diverse, come sono designati i commissari?

R. In tal caso, i commissari sono designati in modo che ciascuno degli stessi sia correlato ai diversi indirizzi o ai diversi gruppi di studenti. Qualora ciò non sia possibile, si procede alla designazione di più commissari con riferimento a ciascun indirizzo o a ciascun gruppo di candidati (in tale ultimo caso, i commissari operano separatamente, per ciascun indirizzo o per ciascun gruppo di candidati).

D. Dopo la designazione il dirigente scolastico deve svolgere qualche adempimento?

R. Sì, deve registrare le designazioni effettuate, compilando in SIDI il modello ES-C che, insieme al modello ES-0, è necessario ai fini della formulazione della proposta relativa alla formazione delle commissioni e all’abbinamento classi/commissioni. Maturità 2022, commissioni di esame entro il 12 aprile. Come si compila MODELLO ES -0 e ES -C

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?