Maturità 2022, Bianchi tira dritto: due prove scritte e l’orale (che potrebbe valere massimo 25 punti). Ordinanza in arrivo

WhatsApp
Telegram

Non dovrebbero esserci grandi novità per quanto riguarda l’esame di Stato del secondo ciclo: dopo aver incassato il parere favorevole da parte delle commissioni parlamentari, l’ordinanza ministeriale del Ministro Bianchi potrebbe arrivare a breve.

Nonostante le osservazioni formulate da deputati e senatori, il modello della maturità 2022 dovrebbe restare quello anticipato già nelle scorse settimane: due prove scritte e il colloquio.

L’unico punto su cui ancora Bianchi si sta riservando di riflettere è il punteggio complessivo del colloquio: dagli originali 60 punti si passa a 50 e a quanto pare l’ipotesi è quella di portare l’orale a 25 punti invece che 20 lasciare gli altri 25 punti alle prove scritte, spiega Il Sole 24 Ore. I restanti 50 punti a disposizione sarebbero dunque destinati ai crediti scolastici accumulati nel corso del triennio.

Quello che emerge, tuttavia, è che Bianchi stia pensando ad un restyling generale dell’esame di Stato slegato dal covid e previsto nei prossimi anni, forse già dal 2023 o comunque negli anni successivi. Si tratterebbe, se portato realmente a compimento, di quella riforma chiesta da più parti.

Il ministro Bianchi ha deciso anche di modificare leggermente le modalità della seconda prova del 23 giugno, che comunque non sarà nazionale, ma diversa istituto per istituto. Inizialmente, l’idea era che ogni singola commissione preparasse la prova, differenziandola di fatto per ogni classe.

La modifica prevede invece che il secondo scritto venga predisposto a livello di istituto: i docenti titolari della disciplina oggetto della prova che fanno parte delle commissioni d’esame, entro il 22 giugno, proporranno tre tracce sulla base dei documenti consegnati a maggio dai consigli di classe. Il giorno del secondo scritto sarà estratta una delle tre tracce.

Valutazione

Per quanto riguarda la valutazione, in sede di scrutinio finale, la valutazione degli studenti è effettuata dal consiglio di classe. In caso di parità nell’esito di una votazione, prevale il voto del presidente.

Gli esiti degli scrutini con la sola indicazione, per ogni studente, della dicitura “ammesso” e “non ammesso” all’esame, ivi compresi i crediti scolastici attribuiti ai candidati, sono pubblicati, distintamente per ogni classe, solo e unicamente nell’area documentale riservata del registro elettronico, cui accedono tutti gli studenti della classe di riferimento.

I voti in decimi riferiti alle singole discipline sono riportati, oltre che nel documento di valutazione, anche nell’area riservata del registro elettronico cui può accedere il singolo studente mediante le proprie credenziali personali. In particolare, i voti per i candidati di cui al comma 1, lettera c), sub i. e sub ii., sono inseriti in apposito distinto elenco allegato al registro generale dei voti della classe alla quale essi sono stati assegnati.

BOZZA ORDINANZA [PDF]

La prima prova scritta

Per quanto riguarda la prima prova scritta, questa accerta la padronanza della lingua italiana o della diversa lingua nella quale si svolge l’insegnamento, nonché le capacità espressive, logico­-linguistiche e critiche del candidato.

Si tratta della redazione di un elaborato con differenti tipologie testuali in ambito artistico, letterario, filosofico, scientifico, storico, sociale, economico e tecnologico.

La prova proporrà sette tracce con tre diverse tipologie: analisi e interpretazione del testo letterario, analisi e produzione di un testo argomentativo, riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità.

ESEMPI DELLE TRACCE ASSEGNATE NEL 2019 

La prova può essere strutturata in più parti, anche per consentire la verifica di competenze diverse, in particolare della comprensione degli aspetti linguistici, espressivi e logico­-argomentativi, oltre che della riflessione critica da parte del candidato.

Le tracce sono elaborate nel rispetto del quadro di riferimento allegato al d.m. 21 novembre 2019, 1095.

I testi della prima prova scritta sono trasmessi dal Ministero anche in codice Braille, ove vi siano scuole che le richiedano per candidati non vedenti.

Per i candidati ipovedenti, i testi della prima prova scritta sono trasmessi in conformità alle richieste delle singole scuole, le quali indicano su apposita funzione SIDI tipologia, dimensione del carattere e impostazione interlinea

Per candidati ricoverati e/o presso case di reclusione, solo in casi eccezionali, debitamente documentati, è possibile richiedere alla Struttura tecnica esami di Stato, tramite l’USR di riferimento, un apposito Plico cartaceo.

La commissione può assegnare un tempo differenziato per l’effettuazione delle prove scritte da parte del candidato con disabilità. I tempi più lunghi nell’effettuazione delle prove scritte non possono di norma comportare un maggior numero di giorni rispetto a quello stabilito dal calendario degli esami.

Maturità 2022, così si svolgerà la seconda prova

La seconda prova della maturità sarà predisposta a livello di istituto. La prova si svolge in forma scritta, grafica o scritto-grafica, pratica, compositivo/esecutiva musicale e coreutica, ha per oggetto una o più discipline caratterizzanti il corso di studio ed è intesa ad accertare le conoscenze, le abilità e le competenze attese dal profilo educativo culturale e professionale dello studente dello specifico indirizzo.

Per tutte le classi quinte dello stesso indirizzo, articolazione, opzione presenti nell’istituzione scolastica i docenti titolari della disciplina oggetto della seconda prova di tutte le sottocommissioni operanti nella scuola elaborano collegialmente, entro il 22 giugno, tre proposte di tracce, sulla base delle informazioni contenute nei documenti del consiglio di classe di tutte le classi coinvolte; tra tali proposte viene sorteggiata, il giorno dello svolgimento della seconda prova scritta, la traccia che verrà svolta in tutte le classi coinvolte.

Quando nell’istituzione scolastica è presente un’unica classe di un determinato indirizzo, articolazione, opzione, l’elaborazione delle tre proposte di tracce è effettuata dalla singola sottocommissione, entro il 22 giugno, sulla base delle informazioni contenute nel documento del consiglio di classe e delle proposte avanzate dal docente titolare della disciplina oggetto della prova. Il giorno dello svolgimento della seconda prova scritta si procede al sorteggio.

La sottocommissione è tenuta a iniziare la correzione e valutazione delle prove scritte al termine della seconda prova scritta, dedicando un numero di giorni congruo rispetto al numero dei candidati da esaminare.

Materie

Quanto alle materie oggetto della seconda prova, queste le discipline indicate nella bozza dell’ordinanza:

Licei:

  • classico: Latino;
  • scientifico: Matematica;
  • linguistico: Lingua e cultura straniera ;
  • artistico: diverso a seconda dell’indirizzo;
  • scienze umane: scienze umane;
  • scienze umane opzione economico sociale: diritto ed economia politica;
  • liceo musicale e coreutico: teoria, analisi e composizione

Istituti tecnici:

  • amministrazione, finanza e marketing: economia aziendale;
  • relazioni internazionali per il marketing: economia aziendale e geo-politica;
  • meccanica, meccatronica ed energia: impianti energetici, disegno e progettazione;
  • indirizzo turistico: discipline turistiche e aziendali;
  • trasporti e logistica: logistica;
  • elettronica ed elettrotecnica: elettronica ed elettrotecnica;
  • informatica e telecomunicazioni: informatica e sistemi e reti;
  • agrario: trasformazione dei prodotti;
  • moda: ideazione e progettazione prodotti;
  • grafica e comunicazione: progettazione multimediale

Istituti professionali:

  • agricoltura: economia agraria e dello sviluppo territoriale;
  • servizi socio sanitari: igiene e cultura medico-sanitaria;
  • alberghiero/ enogastronomia: scienza e cultura dell’alimentazione;
  • accoglienza turistica: diritto e tecniche amministrative della struttura ricettiva;
  • servizi commerciali: tecniche professionali dei servizi commerciali

N.B. Si tratta di una bozza e come tale suscettibile di modifiche.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur