Maturità 2022, Bianchi difende la sua idea: “Senza seconda prova significava azzerare la specificità del percorso. Lo scorso anno c’era una situazione diversa”

WhatsApp
Telegram

“Ho insistito con l’idea di reintrodurre sia la prima prova di italiano che quella specifica di indirizzo. Ho insistito per la seconda prova perchè è quella che differenzia il percorso che uno ha fatto, il classico, lo scientifico, quello del tecnico e del professionale. E quindi far venir meno la seconda prova significava azzerare la specificità del percorso”.

Lo ha detto il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, nel corso del suo intervento a Mattino Cinque, programma di Canale 5.

Sulle differenze con l’esame di stato dello scorso anno, Bianchi spiega: “L’anno scorso la situazione c’era la crisi pandemica e dovevamo tenere in ogni modo aperte le scuole e anche l’idea della valutazione“.

Abbiamo affidato la responsabilità delle valutazioni giustamente ai Consigli di istituto e di classe. Da questo quadro io non mi permetto di fare giudizi. Tutti hanno valutato con il massimo della responsabilità“, ha concluso il Ministro dell’Istruzione.

Come sappiamo, al momento le nuove ordinanze degli esami di Stato del primo e secondo ciclo sono state trasmesse ai presidenti di Camera e Senato, come previsto dalla legge di bilancio 2022.

I due rami del Parlamento dovranno esprimere un parere sull’esame di Stato nei prossimi giorni.

Secondo la nuova riformulazione, dopo anche la bocciatura del CSPI, dovrebbe prevedere prima di tutto un intervento per riequilibrare il punteggio: “50 punti per il triennio e 50 per le prove (15 per ciascuno scritto e 20 per l’orale), si legge sul testo della nuova ordinanza inviato ai parlamentari.

La seconda prova dell’esame di maturità, invece, sarà predisposta a livello di Istituto scolastico e non più dalle singole commissioni: i docenti titolari della disciplina oggetto del secondo scritto che fanno parte delle commissioni d’esame, entro il 22 giugno, proporranno tre tracce sulla base dei documenti consegnati a maggio dai consigli di classe.

Maturità 2022, cambia il punteggio: 50 punti le prove e 50 i crediti del triennio. La seconda prova sarà decisa a livello di istituto. NUOVA ORDINANZA [BOZZA]

Maturità 2022, la seconda prova sarà decisa a livello di istituto: agli studenti saranno proposte tre tracce. NUOVA ORDINANZA [BOZZA]

Maturità 2022, il colloquio: gli studenti discuteranno anche di Educazione Civica e PCTO. Fino a 20 punti per la valutazione. NUOVA ORDINANZA [BOZZA]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur