Maturità 2021, quando si predispongono i materiali per la terza parte del colloquio

Stampa

Esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione a.s. 2020/21, sottocommissione predispone e assegna materiali per colloquio. Ecco come e quando.

Esame 2020/21

L’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione a.s. 2020/21, come leggiamo nell’OM n. 53 del 3 marzo 2021 , consiste in una sola prova orale.

Il voto finale è espresso in centesimi ed è il risultato della somma dei punteggi attribuiti al colloquio (ossia la prova d’esame) – per un massimo di 40 punti – e di quelli acquisiti per il credito scolastico – per un massimo di 60 punti.

L’esame è superato conseguendo il punteggio minimo di sessanta centesimi (60/100).

Colloquio

Il colloquio d’esame si articola in 4 parti:

  1. discussione di un elaborato sulle discipline caratterizzanti [individuate negli allegati C/1, C/2, C/3 rispettivamente  per Licei, Istituti Tecnici, Istituti Professionali] il percorso di studio
  2. discussione di un breve testo, già oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di lingua e letteratura italiana, o della lingua e letteratura nella quale si svolge l’insegnamento, durante il quinto anno e ricompreso nel documento del consiglio di classe presentato entro il 15 maggio
  3. analisi, da parte del candidato, del materiale scelto dalla sottocommissione, con trattazione di nodi concettuali caratterizzanti le diverse discipline, anche nel loro rapporto interdisciplinare;
  4. esposizione da parte del candidato, eventualmente mediante una breve relazione ovvero un elaborato multimediale, dell’esperienza di PCTO svolta durante il percorso di studi, solo nel caso in cui non sia possibile ricomprendere tale esperienza all’interno dell’elaborato di cui al punto 1.

La terza parte del colloquio, dunque, è dedicata all’analisi da parte dei candidati del materiale scelto dalla sottocommissione.

Predisposizione e assegnazione materiale

La sottocommissione procede alla predisposizione e all’assegnazione ai relativi allievi dei materiali di cui al sopra riportato punto 3, all’inizio di ogni giornata di colloqui, prima del loro avvio.

Il materiale è costituito da:

  • un testo
  • un documento
  • un’esperienza
  • un progetto
  • un problema

Il materiale:

  1. è finalizzato a favorire la trattazione dei nodi concettuali caratterizzanti le diverse discipline e del loro rapporto interdisciplinare;
  2. è predisposto e assegnato dalla sottocommissione sulla base del percorso didattico effettivamente svolto, in coerenza con il documento del 15 maggio, al fine di considerare le metodologie adottate, i progetti e le esperienze realizzati, con riguardo anche alle iniziative di individualizzazione e personalizzazione eventualmente intraprese nel percorso di studi.

Maturità 2021: commissione interna, documento del 15 maggio, maxiorale. Guide, normativa, consulenza, video [SPECIALE]

Stampa

Concorso STEM. Minicorso di inglese e informatica, simulatori disciplinari consulenze Skype. Nuovi percorsi rapidi, mirati e intensivi