Maturità 2021, quali sono i casi di incompatibilità per i commissari

Stampa

Da domani, mercoledì 16 giugno, partono gli esami di Stato per la scuola secondaria di secondo grado. Come sappiamo ci sarà un solo maxiorale  a partire dall’elaborato realizzato dagli studenti. La commissione è interna e il presidente esterno. Tuttavia è bene ricordare che esistono casi di impossibilità ad espletare la funzione di commissario d’esame.

In base a quanto riportato dall’ordinanza ministeriale sulla maturità 2021, all’articolo 16 vengono elencati i casi di incompatibilità:

Tutti i componenti la sottocommissione dichiarano obbligatoriamente per iscritto, distintamente per i candidati interni ed esterni:

a) se nell’anno scolastico 2020/2021 abbiano o meno istruito privatamente uno o più candidati;

b) se abbiano o meno rapporti di parentela e diaffinità entro il quarto grado ovvero di coniugio, unione civile o convivenza di fatto.

Nei casi di dichiarazione affermativa, il presidente comunica le situazioni di incompatibilità al dirigente/coordinatore il quale provvede alle sostituzioni secondo i criteri di cui all’articolo 13, comma 5, e le trasmette all’USR.

L’USR, a sua volta, provvede in modo analogo nei confronti dei presidenti che si trovino nella stessa situazione.

Il presidente della commissione può disporre motivate deroghe alle incompatibilità. Le sostituzioni sono disposte immediatamente.

Maturità 2021: commissione interna, maxiorale. Guide, normativa, consulenza, video [SPECIALE AGGIORNATO]

Stampa

Eurosofia: TFA SOSTEGNO VI CICLO, cosa studiare? Oggi alle 16.00 ne parliamo con gli esperti