Maturità 2021, la ‘ricetta’ di Giannelli per gli studenti: niente ciabatte e pantaloncini, no pance di fuori o scollature

Stampa

Cosa non fare all’esame di Maturità. “Bisogna essere se stessi, tranquilli, educati, morigerati, rispondere con garbo alle domande”, ha detto Antonello Giannelli, presidente dell’Associazione nazionale presidi rispondendo alle domande degli studenti sulla maturità in streaming su ScuolaZoo.

“Non bisogna andare vestiti come se si andasse al mare: niente ciabatte, niente pantaloncini, vogliamo rispetto per la scuola, è di tutti – ha sottolineato Giannelli – e dei ragazzi innanzitutto. Quindi un abbigliamento sobrio, maglietta va bene ma no i pantaloncini e niente pance di fuori o scollature. Sobrietà, non eccessivamente elegante ne trasandato. Il colloquio è un esame un po’ più semplice rispetto a fare uno scritto e poi un colloquio. Si terrà conto delle difficoltà di quest’anno dovute al Covid, i ragazzi devono stare tranquilli ma studiare il più possibile”.

“Bisogna essere valutati per come si è studiato – ha aggiunto Giannelli – e la cosa più importante è vedere quanto si è interiorizzato. Vedere uno studente che ha imparato la lenzioncina a memoria non è bello. La maturità è il momento della sincerità e delragionamento, si valuta la capacità di ragionamento dello studente, la sua capacità di giudizio critico, deve dire la sua argomentando le sue ragioni perché sta diventando adulto. Ci vuole un poco di coraggio che i professori sicuramente premieranno”.

“Non ho la sfera di cristallo, ma sono davvero fiducioso che il prossimo anno si tornerà alla normalità, senza mascherine e senza distanziamento. Capisco il dispiacere di chi oggi frequenta il quarto anno e il prossimo affronterà l’esame normale con tre prove, ma questo significherebbe essersi lasciato alle spalle il dramma della pandemia. Insomma, tornerebbe la normalità con tutti i pro e tutti i contro”, conclude.

Esami di Stato 2021, ecco quando è possibile svolgerli in videoconferenza. Cosa dice il protocollo di sicurezza [con VIDEO GUIDA]

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur