Maturità 2021, la mancata somministrazione del vaccino non pregiudica l’effettuazione della prova

Stampa

Il 16 giugno inizierà l’esame di Stato per oltre 490mila maturandi. La novità di quest’anno è che gli studenti potranno vaccinarsi. In tutte le regioni sono partite le procedura per la vaccinazione degli studenti.

La prima a partire è stata la Sicilia (la maggior parte con Johnson&Johnson, altri con AstraZeneca), poi via via tutte le altre. La somministrazione del vaccino, lo ricordiamo, è volontaria. Chi non si sottopone alla vaccinazione può comunque fare la prova orale dell’Esame di Stato.

Maturità 2021: commissione interna, documento del 15 maggio, maxiorale. Guide, normativa, consulenza, video [SPECIALE]

Non c’è obbligo, infatti, di vaccinazione e gli studenti che non si sono vaccinati dovranno essere le regole imposte dal protocollo così come i loro compagni vaccinati: obbligo di mascherina e distanziamento ad esempio.

Maturità 2021, 80% degli studenti favorevoli al vaccino covid in vista dell’esame di Stato

Vaccino anti Covid per i maturandi: somministrazione volontaria che non pregiudica l’effettuazione dell’esame. Il quadro regione per regione

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur