Maturità 2021, il M5S spinge per il maxiorale ma Fratelli d’Italia attacca: “Senza prova scritta esame mutilato. A rischio il merito”

WhatsApp
Telegram

Nei prossimi giorni sapremo quale sarà la formula per l’esame di Stato 2021: l’orientamento della Ministra e del Movimento Cinque Stelle è di riproporre il modello dello scorso anno. Ma dall’opposizione chiedono di inserire la prova scritta per garantire un minimo di serietà.

C’è un forte orientamento a lasciare la maturità 2021 come lo scorso anno, ovvero un maxi orale, con una stretta maggiore sull’ammissione all’esame per incentivare gli studenti a ‘stare sul pezzo’. Questo perché c’è una geografia delle aperture che ci sorprende: non è possibile riuscire a gestirla in modo unitario“. Lo ha detto all’ANSA è Bianca Granato, capogruppo M5S in commissione Istruzione al Senato.

La ministra Azzolina sta comunque procedendo a delle consultazioni. Il pd aveva proposto una prova scritta e una orale ma dobbiamo poter dare certezza al personale scolastico e agli studenti e al momento non è possibile garantire a tutti lo stesso numero di giorni di scuola; il rischio è di dover cambiare le carte in tavola all’ultimo momento“. prosegue la senatrice pentastellata a proposito dell’ordinanza sulla maturità che dovrebbe essere pubblicata entro il mese di gennaio.

Non tutti gli schieramenti politici però sembrano essere d’accordo con la decisione di un maxiorale semplificato: dopo il no di Lega e Italia Viva, arriva anche quello di Fratelli d’Italia, che tramite le parole dei deputati di Fratelli d’Italia Paola Frassinetti ed Ella Bucalo, bocciano l’idea per l’Esame di Stato 2021.

Dopo l’ordinanza blitz con cui il ministro Azzolina nel silenzio dei media e sulla scorta del solito comitato di saggi pedagoghi di sinistra ha eliminato la valutazione per voti alle elementari, arriva l’ipotesi di togliere le prove scritte dall’esame di maturità: un’altra picconata al merito“, dicono rispettivamente la vicepresidente della commissione Cultura della Camera e la responsabile dipartimento istruzione e responsabile scuola di Fratelli d’Italia.

Sarebbe grave se anche quest’anno ci fosse un esame di maturità mutilato perché in questa situazione, dove gli studenti stanno già accumulando ritardi nella preparazione, almeno l’esame di maturità dovrebbe mantenere i canoni di serietà“, proseguono le parlamentari che a loro modo di vedere devono essere “individuate le modalità per mettere in condizioni le scuole di far svolgere le prove scritte in sicurezza. Una maturità senza prove scritte minerebbe i concetti di merito e di valutazione che sono i cardini sui quali si dovrebbe basare la scuola”.

Maturità 2021, ipotesi maxi esame orale e ammissione non garantita. Azzolina: “Sarà serio e non light”

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito