Maturità 2021: commissione interna, documento del 15 maggio, maxiorale. Guide, normativa, consulenza, video [SPECIALE]

Stampa

Il Ministero ha pubblicato l’ordinanza n. 53 Esami di Stato nel secondo ciclo di istruzione per l’anno scolastico 2020/2021 e l’ordinanza n. 54 Modalità di costituzione e di nomina delle commissioni dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione per l’anno scolastico 2020/2021 con i relativi allegati Crediti, Griglia di valutazione, materie caratterizzanti oggetto dell’elaborato.

Ammissione all’esame per gli studenti di V classe

Sarà disposta dal Consiglio di classe. Il Ministero ha stabilito che anche per l’anno scolastico 2020/21 la partecipazione alle prove nazionali Invalsi non sarà requisito di accesso.

Saranno le singole istituzioni scolastiche a stabilire eventuali deroghe al requisito della frequenza, previsto per i tre quarti dell’orario individuale.

Si deroga anche al monte orario previsto per i Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento, che non rappresenta, anch’esso, un requisito di accesso.

La commissione

Le commissioni dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione sono una ogni due classi; sono presiedute da un Presidente esterno all’istituzione scolastica e composte da sei commissari interni per ciascuna delle due classi, ferma restando la possibilità che uno o più commissari siano individuati per entrambe le classi.

Ogni classe ha dunque una sottocommissione composta ciascuna da sei commissari interni appartenenti all’istituzione scolastica sede di esame.

Il presidente – uno ogni due classi, unico per due sottocommissioni – è nominato dal dirigente preposto all’USR. I commissari sono designati dai competenti consigli di classe. ORDINANZA COMPOSIZIONE COMMISSIONE

Criteri per la nomina dei docenti interni

Il documento del 15 maggio

Cosa deve contenere VIDEO

Debutta il curriculum dello studente VIDEO GUIDA

Inizio esami di Stato classi V secondaria II grado

Colloquio orale, 4 parti

  • discussione dell’ elaborato
  • discussione di un testo già oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di Lingua e letteratura italiana
  • analisi di materiali (un testo, un documento, un’esperienza, un problema, un progetto) predisposti dalla commissione con trattazione di nodi concettuali caratterizzanti le diverse discipline.
  • esposizione dell’esperienza svolta nei PCTO (Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento).

Il candidato dimostrerà, nel corso del colloquio, di aver maturato le competenze e le conoscenze previste nell’ambito dell’Educazione civica. La durata indicativa del colloquio sarà di 60 minuti.

Nella conduzione dei colloqui si terrà conto delle informazioni contenute nel curriculum dello studente, che comprende il percorso scolastico, ma anche le attività effettuate in altri ambiti, come sport, volontariato e attività culturali. Il numero di candidati che sostengono il colloquio non può essere superiore a 5 per giornata; l’ordine di convocazione dei candidati sarà secondo la lettera alfabetica stabilita in base al sorteggio dalle singole commissioni.

L’elaborato

Assegnato dal Consiglio  di classe entro il 30 aprile e riconsegnato entro il 31 maggio. Un docente accompagnerà gli studenti nello sviluppo del percorso.

L’elaborato è inerente a una tematica assegnata all’alunno dai docenti della classe, individuata a partire dalle caratteristiche personali e dai livelli di competenza maturati, in una logica di integrazione tra gli apprendimenti.

L’elaborato sarà assegnato sulla base del percorso svolto e delle discipline caratterizzanti l’indirizzo di studi, che potranno essere integrate anche con apporti di altre discipline, esperienze relative ai Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento o competenze individuali presenti nel curriculum dello studente.

L’elaborato potrà avere forme diverse, in modo da tenere conto della specificità dei diversi indirizzi di studio, della progettualità delle istituzioni scolastiche e delle caratteristiche della studentessa o dello studente in modo da valorizzare le peculiarità e il percorso personalizzato compiuto.  APPROFONDISCI

Le discipline caratterizzanti l’indirizzo di studi sono

Il credito scolastico

Il credito scolastico sarà attribuito fino a un massimo di 60 punti, di cui fino a 18 per la classe terza, fino a 20 per la classe quarta e fino a 22 per la classe quinta. Con l’orale verranno assegnati fino a 40 punti. La valutazione finale sarà espressa in centesimi, sarà possibile ottenere la lode. Le tabelle per il credito scolastico

Maturità 2021: commissari, documento 15 maggio, colloquio in quattro parti [FAQ e VIDEO]

Candidati esterni

L’Ordinanza sul secondo ciclo fa riferimento anche alle regole per i candidati esterni. APPROFONDISCI

Esami di Stato, ulteriori indicazioni del Ministero per il primo e secondo ciclo. NOTA [PDF]

Per la consulenza è possibile scrivere a [email protected]

Il forum di Orizzonte scuola dedicato agli Esami di Stato

La normativa del Ministero

Stampa

Insegnare all’estero: certificazione Inglese B2 e corso on-line Intercultura con CFIScuola!