Maturità 2021, Bianchi: “Non sarà esame all’acqua di rose né di emergenza. Sarà vero e pieno”

Stampa

Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi a “Unomattina” su Rai 1 parla anche di maturità ribadendo i capisaldi dell’ordinanza ministeriale pubblicata di recente dal Ministero

Esame di maturità non all’acqua di rose né di emergenza: gli studenti avranno modo di testimoniare come sono cresciuti come persone in questo ciclo di studi. Abbiamo fatto un passaggio in avanti, un esame di maturità vero e pieno“, ha detto il Ministro dell’istruzione.

Covid, Bianchi: “Le scuole non hanno mai chiuso. Lavoriamo per tornare in presenza. Abbiamo fiducia negli insegnanti che hanno lavorato tantissimo”

Una vera prova di maturità. Abbiamo abbandonato l’idea che uno lavorava 5 anni e poi all’ultimo giorno arrivava mitico, quello che apriva la busta, leggeva il tema, quasi una lotteria o un quiz – ha spiegato Bianchi – Deve essere un elaborato, un testo scritto, il cui contenuto va discusso con il consiglio di classe, secondo un tema coerente con il percorso di studio dei 5 anni, i ragazzi avranno un mese per prepararlo e l’orale inizierà con questo lavoro, che potrà essere una prova scritta, pratica o uno strumento multimediale“.

Maturità 2021, pubblicata ordinanza ministeriale. Tutte le novità [PDF e VIDEO]

ORDINANZA

ISCRIVITI al canale You Tube di Orizzonte Scuola

METTI MI PIACE alla pagina Facebook di Orizzonte Scuola

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 150€! Entro il 22/04…