Maturità 2021, 31 maggio scadenza consegna elaborato: cosa succede se non viene consegnato. Nostre FAQ

Stampa

Prossima scadenza per gli esami di Stato di II grado 2021: consegna elaborato. Cosa succede se non si consegna l’elaborato? Come si valuta? Quali sono le materie? La nostra redazione ha realizzato delle FAQ. L’elaborato sarà il primo step per lo svolgimento dell’esame, con inizio il 16 giugno e con unica prova orale in presenza, seguendo il protocollo di sicurezza sottoscritto da Ministero e Sindacati.

L’argomento dell’elaborato è stato assegnato dal consiglio di classe entro lo scorso 30 aprile.

Materie caratterizzanti elaborato

L’elaborato è trasmesso dal candidato al docente di riferimento per posta elettronica entro il 31 di maggio, includendo in copia anche l’indirizzo di posta elettronica istituzionale della scuola o di altra casella mail dedicata.

Cosa accade se lo studente non consegna l’elaborato? 

Nell’eventualità che il candidato non provveda alla trasmissione dell’elaborato, la discussione si svolge comunque in relazione all’argomento assegnato, e della mancata trasmissione si tiene conto in sede di valutazione della prova d’esame.

Quale forma deve avere l’elaborato? 

La tipologia è aperta, coerente con le discipline coinvolte; i consigli di classe possono scegliere se assegnare a ciascun candidato un argomento diverso, o assegnare a tutti o a gruppi di candidati uno stesso argomento che si presti a uno svolgimento fortemente personalizzato, ed eventualmente fornire indicazioni relative alle caratteristiche “tecniche” dell’elaborato, qualora esso non consista nella sola redazione di un testo scritto.

Esami terza media e Maturità in presenza, in videoconferenza solo in alcuni casi. Ecco protocollo di sicurezza e nota del Ministero

Chi seguirà gli studenti durante la redazione dell’elaborato? 

Il consiglio di classe provvede altresì all’indicazione, tra tutti i membri designati per far parte delle sottocommissioni, di docenti di riferimento per l’elaborato, a ciascuno dei quali è assegnato un gruppo di studenti.

L’elaborato va valutato dai docenti?

L’esposizione dell’elaborato è il punto di partenza del colloquio, non va valutato precedentemente.

L’elaborato ha un proprio peso nella griglia di valutazione della prova orale?
No, nessuna delle parti in cui si articola il colloquio ai sensi dell’articolo 18 è oggetto di specifica valutazione separata. Tutti gli indicatori della griglia di valutazione della prova orale allegata all’ordinanza sono trasversali.

Maturità 2021, l’elaborato entro il 30 aprile: come si sceglie l’argomento, quali docenti fanno da tutor [LE FAQ]

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur