Maturità 2020: per 9 studenti su 10 lezioni online utili, ma 64% annullerebbe esame

Stampa

L’indagine è di Skuola.net. Molto probabilmente l’orale della Maturità, com’è noto, si svolgerà con un colloquio online. Un’eventualità a cui i maturandi sono pronti.

Secondo quanto raccontato a Skuola.net da 3500 di loro, circa 6 su 10 la ritengono una soluzione fattibile. l restanti 4 su 10, però, ritengono che un orale di maturità si debba svolgere in presenza.

A poco più di un mese dall’introduzione delle lezioni online, secondo quanto risulta a Skuola.net, alla maggior parte dei prossimi diplomati basta dunque quanto stanno facendo a casa per affrontare la maturità in versione emergenza. La pensano così quasi 9 su 10. Il 41%, però, giudica solo ‘sufficiente’ il supporto che la scuola è riuscita a dare loro nella marcia d’avvicinamento all’esame, visto che alcune criticità restano, su tutte la lentezza con cui vanno avanti i programmi; il 38% propende per il ‘buono’, pur notando qualche aspetto da migliorare; il 9% gli assegna addirittura ‘ottimo’, non notando grandi differenze con l’apprendimento in classe.  Solo il 12% boccia le lezioni a distanza: per loro la scuola si è fermata a fine febbraio.

Secondo il sondaggio ben 6 maturandi su 10, infatti, approvano la scelta delle commissioni tutte interne, tranne il presidente. Ma c’è anche chi, al contrario, ritiene che un tale scenario li metterà di fronte a professori che, conoscendo tutti i candidati, potrebbero arrivare all’orale con un voto già scritto. Per questo, il 18% crede che l’ordinanza influirà negativamente sul proprio esame.

C’è poi chi pensa ad annullare l’esame di Stato 2020: sarebbe favorevole il 64% dei maturandi, quasi 2 su 3.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur