Maturità 2020: 40 punti il credito scolastico. Tabelle e indicazioni Miur

Stampa

Esami di Stato secondaria di II grado 2020: il Miur ha fornito le prime indicazioni alle scuole su credito scolastico, prova di Italiano, requisiti di ammissione, Colloquio.

Punteggio

Il punteggio massimo conseguibile negli ultimi tre anni è di 40 punti. Già dallo scorso si attribuisce infatti un maggior peso, nell’ambito dell’esame, al percorso scolastico.

I 40 punti sono così distribuiti:

  • max 12 punti per il terzo anno;
  • max 13 punti per il quarto anno;
  • max 15 punti per il quinto anno.

Attribuzione credito

L’attribuzione del credito scolastico è di competenza del consiglio di classe, compresi i docenti che impartiscono insegnamenti a tutti gli alunni o a gruppi di essi, compresi gli insegnanti di religione cattolica e di attività alternative alla medesima, limitatamente agli studenti che si avvalgono di tali insegnamenti.

L’attribuzione del credito avviene sulla base della tabella A (allegata al Decreto 62/17), che riporta la corrispondenza tra la media dei voti conseguiti dagli studenti negli scrutini finali per ciascun anno di corso e la fascia di attribuzione del credito scolastico.

Ecco la tabella:

Con la nota del 25 novembre 2019 il Miur ha precisato che il punteggio totale del credito scolastico da attribuire a ciascuno studente
ammesso all’esame di Stato 2020 sarà determinato dalla somma
del credito già attribuito per il terzo anno di corso, convertito sulla base della tabella emanata lo scorso anno scolastico e il credito attribuito per il quarto e il quinto anno di corso utilizzando la tabella denominata “Attribuzione credito scolastico”.

Qualora i consigli di classe non avessero ancora attuato la conversione dei crediti di terzo anno, ecco la tabella di riferimento

Credito e abbreviazione per merito

Nel caso di abbreviazione del corso di studi per merito (ossia per i candidati frequentanti la classe quarta, poi ammessi all’esame), il credito scolastico del quinto anno è attribuito nella stessa misura di quello del quarto (se per il quarto anno il consiglio di classe attribuisce, ad esempio, 10 punti, lo stesso avverrà per l’ultimo anno non frequentato).

Credito candidati esterni

Il credito scolastico ai candidati esterni è attribuito (sempre in riferimento alla tabella A) dal consiglio della classe innanzi al quale i medesimi sostengono l’esame preliminare, sulla base della documentazione del curriculum scolastico e dei risultati delle prove preliminari.

La nota Miur del 25 novembre 2019  – Prime indicazioni Esami di Stato 2019/20

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!