Maturità 2019, seconda prova mista: quando si usano due griglie di valutazione e come si attribuisce voto

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La seconda prova dell’esame di Maturità 2019, in alcuni indirizzi di studio, sarà mista, ossia comprenderà due discipline.

Abbiamo approfondito le caratteristiche della succitata prova in Maturità 2019, caratteristiche seconda prova. Griglia valutazione unica per prove miste, le eccezioni

Griglie nazionali

Il Miur ha previsto e fornito delle griglie di valutazione delle prove nazionali, al fine di fornire alle commissioni elementi di omogeneità e di equità.

Nelle griglie sono definiti gli indicatori (in media 4-5 per ogni QdR), che costituiscono le dimensioni valutative collegate agli obiettivi che gli studenti devono conseguire e la commissione valutare.

Le Commissioni devono declinare gli indicatori in descrittori di livello, tenendo conto anche delle caratteristiche della traccia. Il Miur consiglia di definire prima la struttura fondamentale delle griglie e completare il lavoro dopo aver verificato il contenuto specifico della traccia.

Per ciascun indicatore viene definito un punteggio massimo, in modo da non superare il totale di 20 punti, il massimo attribuile alla prova.

Le griglie sono state pubblicate insieme ai sopra riportati quadri di riferimento.

Prove miste: griglia unica

Per le prove  miste è previsto che le Commissioni utilizzino un’unica griglia integrata.

Prove miste: due griglie

Si devono utilizzare due griglie di valutazione nel caso in cui le prove miste prevedano tra le materie la lingua straniera; in tal caso, essendo diversi gli indicatori, la Commissione provvederà a valutare la prova per parti.

Si utilizzeranno, ad esempio, due griglie per la seconda prova scritta negli istituti tecnici settore economico – indirizzo “Turismo”, dove la prova comprende le seguenti discipline:

  1. Discipline Turistiche e Aziendali
  2. Lingua Inglese

Attribuzione voto in caso di utilizzo di due griglie

Nel caso succitato, ossia di utilizzo di due griglie di valutazione, la commissione valuterà, come detto sopra, la prova per parti e attribuirà il punteggio adottando la media aritmetica tra le due parti.

Ecco i QdR dei vari istituti e indirizzi con relative griglie di valutazione:

Qui le materie della seconda prova

Versione stampabile
anief banner
soloformazione