Maturità 2019: scelti commissari esterni e materie seconda prova, come si svolge il colloquio. Le info utili

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’esame di Stato per la secondaria di II grado cambia dall’a.s. 2018/19. Tutte le novità, la normativa, gli esempi di prove, le scadenze.

Ci saranno due prove scritte e non più tre (eliminata la terza prova). Eliminata la tesina, cambia la modalità del colloquio.
Alternanza scuola lavoro e svolgimento prova Invalsi non costituiscono, per l’a.s. 2018/19, requisito di accesso all’esame.

Il credito scolastico

Cambiano le tabelle,il punteggio massimo conseguibile negli ultimi tre anni passa da 25 a 40 punti, attribuendo così un maggior peso, nell’ambito dell’esame, al percorso scolastico. La conversione

La prova di Italiano

Durata 6 ore. Si svolgerà il 19 giugno 2019

Tipologie:

  1. Analisi e interpretazione di un testo letterario italiano
  2. Analisi e produzione di un testo argomentativo
  3. Riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità

Esempi di prima prova

La seconda prova

Si svolgerà il 20 giugno 2019. Sono state scelte le materie della seconda prova.

MATERIE SECONDA PROVA

Maturità 2019, materie seconda prova. Matematica e fisica allo Scientifico, Greco e latino al classico

Per il Liceo classico la prova sarà articolata in due parti. Ci sarà una versione, un testo in prosa corredato da informazioni sintetiche sull’opera, preceduta e seguita da parti tradotte per consentire la contestualizzazione della parte estrapolata. Seguiranno tre quesiti relativi alla comprensione e interpretazione del brano e alla sua collocazione storico-culturale.

Per lo Scientifico la struttura della prova prevede la soluzione di un problema a scelta del candidato tra due proposte e la risposta a quattro quesiti tra otto proposte.

Per i Tecnici la struttura della prova prevede una prima parte, che tutti i candidati sono tenuti a svolgere, seguita da una seconda parte, con una serie di quesiti tra i quali il candidato sceglierà sulla base del numero indicato in calce al testo.

Per i Professionali la seconda prova si comporrà di una parte definita a livello nazionale e di una seconda parte predisposta dalla Commissione, per tenere conto della specificità dell’offerta formativa dell’Istituzione scolastica.

Esempi seconda prova

Simulazioni prima e seconda prova

Si terranno secondo il seguente calendario:

  •    Prima prova scritta: 19 febbraio e 26 marzo
  •   Seconda prova scritta: 28 febbraio e 2 aprile.

Approfondisci

Il Colloquio

Il colloquio comprenderà le seguenti sezioni:

  • Trattazione che trae spunto dalle proposte della Commissione
  • Esposizione dell’esperienza di alternanza scuola-lavoro
  • Parte dedicata alle conoscenze e competenze maturate nelle attività relative a «Cittadinanza e Costituzione».

Apposito spazio va dedicato alla discussione degli esiti delle prove scritte.

Preparazione del materiale
La commissione d’esame dedica un’apposita sessione alla preparazione del colloquio.

Nel corso di tale sessione, la commissione provvede per ogni classe, in coerenza con il percorso didattico illustrato nel documento del consiglio di classe, alla predisposizione dei materiali da proporre in numero pari a quello dei candidati da esaminare nella classe/commissione aumentato di due.

Gli spunti da proporre agli studenti potranno essere

  • analisi di testi
  • documenti
  • esperienze
  • progetti
  • problemi

Il giorno della prova saranno gli stessi studenti a sorteggiare i materiali sulla base dei quali sarà condotto il colloquio.

Approfondisci sul colloquio

Griglie di valutazione

Sono nazionali, con l’obiettivo di garantire una maggiore equità e più omogeneità nella correzione degli scritti.

Scarica le griglie di valutazione

Le commissioni

La commissione rimane formata da tre docenti interni,  tre esterni e un Presidente.

Novità sono invece previste per i criteri di nomina e per i requisiti (art. 16 commi 4 e 5 del Decreto legislativo 13 aprile 2017 n. 62.

I commissari e il presidente sono nominati dall’USR sulla base di criteri determinati a livello nazionale con decreto del Ministro.

Presso l’USR è istituito l’elenco dei presidenti di commissione, cui possono accedere dirigenti scolastici, nonché docenti della scuola secondaria di secondo grado, in possesso di requisiti definiti a livello nazionale
dal MIUR, che assicura specifiche azioni formative per il corretto svolgimento della funzione di presidente.

La pubblicazione dell’Ordinanza Ministeriale su modalità di svolgimento
dell’esame e funzionamento delle Commissioni è prevista per febbraio 2019.

Le materie dei commissari esterni. Scarica Tabelle

I compensi

Al momento non è stata fornita alcuna comunicazione su eventuali modifiche al compenso attribuito per la partecipazione agli Esami.

Quadri di riferimento

I Quadri di riferimento sono stati elaborati per i seguenti percorsi di studio:

  • Licei: tutti i percorsi, gli in dirizzi, le opzioni, le sezioni;
  • Istituti tecnici: tutti gli indirizzi, le articolazioni, le opzioni del settore economico e del settore tecnologico;
  • Istituti professionali: tutti gli indirizzi, le articolazioni, le opzioni del settore servizi e del settore industria e artigianato. Per i codici d’esame di Stato che comportano prove  specifiche e differenziate (le cosiddette “curvature”), si è provveduto ad elaborare uno specifico Quadro da inserire, nel Quadro relativo all’articolazione o all’opzione di riferimento, una tabella relativa alla/e disciplina/e oggetto d’esame.
I Quadri di riferimento, nello specifico,  forniscono indicazioni relative a:
  • caratteristiche e alla struttura delle prove d’esame;
  • nuclei tematici fondamentali e agli obiettivi delle prove;
  • valutazione delle prove.
Versione stampabile
anief banner
soloformazione