Maturità 2019, Presidenti commissione anche dirigenti primo ciclo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La bozza di decreto riguardante i criteri di nomina dei commissari e dei presidenti di commissione degli esami di maturità risolve un problema relativo alla partecipazione dei dirigenti scolastici delle scuole secondarie di primo grado e degli istituti comprensivi.

Dirigenti scuole medie e comprensivi: presidenti commissione esami primo grado

Il D.lgs. 62/2017, novellando l’esame conclusivo del primo ciclo di istruzione, ha predisposto che le commissioni d’esame siano presiedute dal dirigente scolastico della stessa scuola.

La novità ha, in pratica, precluso ai predetti dirigenti la possibilità di essere nominati come Presidenti di commissione degli esami di Maturità.

Dirigenti scuole medie e comprensivi: la polemica

Lo scorso anno, dopo la pubblicazione dell’annuale ordinanza disciplinante anche la presentazione delle istanze in qualità di presidenti e commissari, che escludeva i dirigenti del primo ciclo, sono state sollevate numerose polemiche per la summenzionata esclusione.

Il Miur allora ha diramato una nota in cui si indicava la possibilità, per i dirigenti delle scuole di primo grado e degli istituti comprensivi, di partecipare come presidenti di commissione degli esami di maturità, a condizione di individuare nella propria scuola un sostituto appartenente al ruolo della secondaria che avesse già svolto gli esami in qualità di presidente e non facesse parte del consiglio di una classe terza.

Dirigenti scuole medie e comprensivi: Presidenti Maturità

L’articolo 6 della bozza di decreto così detta:

Al fine di consentire l’inserimento dei dirigenti scolastici preposti a istituti statali del primo ciclo di istruzione negli elenchi regionali, l’articolo 4, comma 4, del decreto ministeriale 3 ottobre 2017, n. 741, recante norme per lo svolgimento dell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, e’ modificato come segue: “In caso di assenza o impedimento o di reggenza di altra istituzione scolastica, svolge le funzioni di Presidente della commissione fin docente collaboratore del dirigente scolastico, individuato ai sensi dell’articolo 25, comma 5. del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165.”

Si prevede, dunque, esplicitamente la possibilità che i dirigenti del primo ciclo possano inserirsi negli elenchi regionali dei presidenti di commissione, attingendo ai quali avverranno le nomine.

Maturità 2019, criteri di nomina dei commissari esterni. Decreto in ANTEPRIMA

Versione stampabile
anief banner
soloformazione