Maturità 2019, presenza in servizio giorni scritti docenti non nominati. Si deve essere fisicamente a scuola?

Stampa

Il Miur ha pubblicato il decreto n. 5222 relativo alla “Formazione delle commissioni dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo diistruzione per l’a.s. 2018/2019”.

Esami di Stato, domanda commissari esterni dal 27 marzo al 12 aprile su Istanze online. Decreto e tempistica

Vediamo in questa scheda quali disposizioni sono previste per i docenti non utilizzati nelle operazioni d’esame, ricordando dapprima modalità e tempistica della presentazione delle istanze di presidente e commissario.

Maturità 2019: modalità e tempistica domande

Le domande per partecipare agli esami di Maturità in qualità di presidente e commissario esterno vanno presentate tramite istanze online, entro il 12 aprile 2019.

Gli aspiranti presidenti devono presentare, sempre entro il predetto termine del 12 aprile e secondo l’ordine di seguito indicato, due domande:

  1. una per l’inserimento nell’elenco regionale dei presidenti di commissione
  2. una per la nomina

Maturità 2019: docenti non impiegati nell’esame

Il personale dirigente e docente non utilizzato nelle operazioni d’esame, leggiamo nel decreto, deve rimanere a disposizione della scuola di servizio fino al 30 giugno 2019, assicurando la presenza in servizio nei giorni delle prove scritte.

Ciò non vuol dire essere presenti fisicamente a scuola, come si evince da quanto scritto nel decreto:

Al di fuori delle ipotesi di esonero, il personale dirigente e docente non utilizzato nelle operazioni di esame deve rimanere a disposizione della scuola di servizio fino al 30 giugno 2019, assicurando la presenza in servizio nei giorni delle prove scritte. 

I dirigenti preposti agli Uffici scolastici regionali e i dirigenti scolastici acquisiscono l’effettivo recapito di tale personale dirigente e docente, con riferimento a tutto il periodo di svolgimento delle operazioni stesse.

I docenti, dunque, devono fornire il proprio recapito con riferimento a tutto il periodo di svolgimento delle operazioni e, in caso di necessità, saranno chiamati.

In definitiva, non si deve essere presenti fisicamente a scuola, si deve fornire il proprio recapito e si deve essere pronti per assicurare il servizio se chiamati.

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese