Maturità, oggi seconda prova: Matematica e Fisica allo Scientifico, Greco e Latino al Classico

Stampa

Oggi si svolgerà la seconda prova scritta degli esami di Stato II grado a.s. 2018/19. Grande attesa per il debutto della modalità con due discipline caratterizzanti il corso di studio.

Le discipline oggetto della seconda prova maturità 2019 sono quelle specifiche delle materie dell’indirizzo di studi.

Le ore a disposizione per svolgere il compito cambiano a seconda dell’indirizzo.

Nella maggior parte dei casi la prova si svolge in un giorno e ha la durata massima di 6 ore, ma ci sono alcune eccezioni: nei licei artistici si svolge in un massimo di tre giorni, per 6 ore al giorno (escluso il sabato).

La seconda prova del liceo musicale e coreutico, invece, si tiene in due giorni. Anche la seconda prova degli Istituti Professionali si può svolgere in due giorni, considerando un giorno per la parte ministeriale e l’altro per la parte preparata dalla commissione.

Da quest’anno la seconda prova è multidisciplinare. Il Miur ha predisposto due giornate di simulazioni: la prima si è tenuta il 28 febbraio, la seconda il 2 aprile. Le materie della seconda prova scritta sono contenute nel decreto 37 del 18 gennaio e sono state rese note il 31 gennaio.

Griglie nazionali

Anche per la seconda prova di maturità 2019 si assegnerà un voto in ventesimi, che si somma al punteggio ottenuto nel primo scritto e ai crediti

Il Miur ha previsto e fornito delle griglie di valutazione delle prove nazionali, al fine di fornire alle commissioni elementi di omogeneità e di equità.

Nelle griglie sono definiti gli indicatori (in media 4-5 per ogni QdR), che costituiscono le dimensioni valutative collegate agli obiettivi che gli studenti devono conseguire e la commissione valutare.

Le Commissioni devono declinare gli indicatori in descrittori di livello, tenendo conto anche delle caratteristiche della traccia. Il Miur consiglia di definire prima la struttura fondamentale delle griglie e completare il lavoro dopo aver verificato il contenuto specifico della traccia.

Per ciascun indicatore viene definito un punteggio massimo, in modo da non superare il totale di 20 punti, il massimo attribuile alla prova.

Ecco i QdR dei vari istituti e indirizzi con relative griglie di valutazione:

Qui le materie della seconda prova

Al termine della seconda prova si può procedere alla correzione, ma non negli indirizzi in cui è prevista la terza prova scritta, il 25 giugno.

Tale prova si effettua negli istituti presso i quali sono presenti i percorsi EsaBac ed EsaBac techno e nei licei con sezioni ad opzione internazionale cinese, spagnola e tedesca.

La pubblicazione dei risultati delle prove scritte

Il punteggio attribuito a ciascuna prova scritta è pubblicato almeno due giorni prima della data fissata per l’inizio dello svolgimento dei colloqui.

Si precisa che l’intervallo è da considerare come due giorni feriali di calendario (es. pubblicazione il lunedì per iniziare il mercoledì, oppure pubblicazione il sabato per iniziare il martedì).

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur