Maturità 2019, docenti sostegno: quando si può presentare domanda presidente o commissario

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Miur ha diramato il decreto n. 5222 del 26/03/2019 avente per oggetto la “Formazione delle commissioni dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione per l’a.s. 2018/2019 “.

Esami di Stato, domanda commissari esterni dal 27 marzo al 12 aprile su Istanze online. Decreto e tempistica

Il decreto prevede apposite disposizioni per i docenti di sostegno. Vediamo quali.

Maturità 2019, docenti sostegno: quando non possono presentare domanda di commissario e presidente

I docenti di sostegno non possono presentare domanda di partecipazione agli esami di Maturità, in qualità di presidente o commissario esterno, nel caso in cui abbiano seguito, durante il corrente anno scolastico, candidati con disabilità che partecipano all’esame di Stato.

In tal caso, infatti, i summenzionati docenti devono essere presenti durante l’esame.

Maturità 2019, docenti sostegno: domanda presidente

Qualora i docenti di sostegno non abbiano seguito, durante il corrente anno scolastico, candidati con disabilità che partecipano all’esame di Stato, hanno facoltà di presentare domanda in qualità di Presidente, purché in possesso dei previsti requisiti.

Pertanto possono presentare domanda i docenti di sostegno con abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria di secondo grado:

  • in servizio con rapporto di lavoro a tempo indeterminato in istituto statale d’istruzione secondaria di secondo grado, con almeno dieci anni di servizio di ruolo, compresi in graduatorie di merito nei concorsi per dirigente scolastico;
  • in servizio con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, con almeno dieci anni di servizio di ruolo, che abbiano svolto per almeno un anno nell’ultimo triennio, incluso l’anno in corso, incarico di presidenza;
  • in servizio con rapporto di lavoro a tempo indeterminato in istituto statale d’istruzione secondaria di secondo grado, con almeno dieci anni di servizio di ruolo, che abbiano svolto per almeno un anno nell’ultimo triennio, incluso l’anno in corso, le funzioni di collaboratore del dirigente scolastico;
  • in servizio in istituto statale d’istruzione secondaria di secondo grado con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, con almeno dieci anni di servizio di ruolo, provvisti di laurea almeno quadriennale o specialistica o magistrale;
  • in servizio con rapporto di lavoro a tempo indeterminato in istituto statale d’istruzione secondaria di secondo grado, con almeno dieci anni di servizio di ruolo.

Maturità 2019, docenti sostegno: domanda commissario

Qualora i docenti di sostegno non abbiano seguito, durante il corrente anno scolastico, candidati con disabilità che partecipano all’esame di Stato, hanno facoltà di presentare domanda in qualità di commissario esterno, purché in possesso dei previsti requisiti.

Pertanto possono presentare domanda i docenti di sostegno, in possesso della specifica abilitazione all’insegnamento di discipline della scuola secondaria di secondo grado:

  • se non sono stati designati referenti del plico telematico
  • se le discipline, cui afferisce la loro classe di concorso, siano oggetto d’esame

Maturità 2019, Presidenti: prima domanda di inserimento elenco regionale e poi istanza di nomina

Versione stampabile
anief banner
soloformazione