Maturità 2019, docente che rientra dopo inizio esami non può essere nominato. Le condizioni ostative

WhatsApp
Telegram

I docenti assenti e che rientrano in servizio dopo la data di inizio degli esami di maturità, possono essere nominati commissari? Rispondiamo a tale quesito, ricordando dapprima le date relative all’inizio degli esami e quelle delle prove.

Maturità 2019: calendario

Questo il calendario d’esame:

  • 17 giugno 2019, ore 8.30, riunione plenaria
  • 19 giugno 2019, dalle ore 8:30 (durata della prova sei ore), prima prova scritta
  • 20 giugno 2019, dalle ore 8:30, seconda prova in forma scritta, grafica o scritto-grafica, pratica, compositivo/esecutiva, musicale e coreutica
  • 25 giugno 2019, dalle ore 8:30, terza prova scritta (Tale prova si effettua negli istituti presso i quali sono presenti i percorsi EsaBac ed EsaBac techno e nei licei con sezioni ad opzione internazionale cinese, spagnola e tedesca)

Maturità 2019: docente assente che rientra dopo inizio esami

Il docente assente dal servizio, che rientra dopo la data di inizio degli esami o di cui si preveda il rientro  in data posteriore a quella di inizio degli esami, non può svolgere l’incarico di presidente e commissario, come prevede l’articolo 14 del DM n. 183/2019, richiamato dal DM 5222/2019.

Sono condizioni ostative allo svolgimento della funzione di Presidente e Commissario, oltre a quello succitato, i motivi di seguito elencati:

a) avere riportato condanne penali o avere in corso procedimenti penali per i quali sia stata formalmente iniziata l’azione penale;
b) avere in corso procedimenti disciplinari;
c) essere incorsi, nell’ultimo biennio, in sanzioni disciplinari superiori alla
sanzione minima;
d) essere in aspettativa o comunque assenti dal servizio, sempre che si preveda il rientro in servizio in data posteriore a quella di inizio degli esami;
e) essere collocati fuori ruolo o utilizzati in altri compiti, ai sensi dei vigenti
contratti collettivi nazionali di lavoro;
l) essere in posizione di astensione obbligatoria o facoltativa dal lavoro, ai sensi del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, e successive modifiche e integrazioni;
g) essere in aspettativa o distacco sindacale.

Decreto 522/2019 e allegato

DM 183/2019

OM n.205/2019

Tutto sugli esami

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito