Maturità 2019, denuncia Skuola.net: alcuni commissari interni svelano contenuti buste agli studenti

Print Friendly and PDF

6mila maturandi hanno partecipato a una web survey di Skuola.net nell’immediata vigilia dell’inizio degli orali. Le prove orali hanno inizio oggi o domani, ma per molti si andrà anche a mercoledì.

Le buste: 9 ragazzi su 10  le temono

Quasi 9 ragazzi su 10,  tra quelli che hanno partecipato al sondaggio, si dicono preoccupati (la metà dei quali veramente tanto, gli altri giusto un po’).

I motivi

  • da un lato non sapere con cosa inizierà l’orale, visto che l’argomento sarà ‘pescato’ dallo studente stesso (lo dice più di 1 su 3);
  • dall’altro non riuscire a ripassare al meglio per assenza di punti di riferimento (anche qui siamo nell’ordine di 1 maturando su 3).

La minoranza degli studenti che ad oggi non ha timore delle buste (il 13%) in realtà confida nel fatto che, vista la novità dell’esame di Stato, i professori saranno “clementi”.

Il ruolo dei commissari interni

E’ ai commissari interni che il comunicato Skuola.net dedica ampio spazio.

“Solo la metà dei ragazzi (52%) ha avuto da parte dei propri insegnanti informazioni precise e puntuali sul funzionamento delle buste.

Al 41% sono state date solo alcune indicazioni, al 7% neanche quelle.

È forse per questo che in tanti hanno cercato di rimediare: il 38% dei maturandi intervistati riporta che gli sono stati anticipati alcuni spunti inseriti tra quelli a sorpresa, il 10% che gli è stato comunicato l’intero elenco dei contenuti. Ripetendo la stessa dinamica che, fino all’anno scorso, avveniva con la terza prova.”

Alternanza scuola lavoro

6 ragazzi su 10 hanno già pronta la relazione, il 16% la sta finendo in queste ore, il 12% la deve solo preparare ma ha le idee chiare su come farla.

Anche se 1 su 10 rischia di presentarsi a mani vuote perché non sa proprio da dove cominciare.

Nella metà dei casi – denuncia ancora Skuola.net – hanno dovuto fare tutto da soli, la scuola non gli ha spiegato come costruirla.

Cittadinanza e Costituzione

“Platea spaccata  conclude il comunicato – in due anche su Cittadinanza e Costituzione: il 52% dei maturandi non si sente pronto per niente, avendola affrontata poco durante l’anno; a cui si aggiunge un 30% che è dubbioso, avendola svolta in maniera superficiale. Solo il 18% si sente preparato a rispondere ai quesiti principali. Su questo punto, inoltre, i professori sono stati meno collaborativi: appena il 6% dice di avere in mano il set di domande che farà la commissione, il 22% solamente qualche anticipazione. Nel 72% dei casi, bocche assolutamente cucite.”

Print Friendly and PDF

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia