Maturità 2019: critiche per scelta Montanari. Anche da Salvini

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Si è conclusa la prima prova, quella di Italiano, del nuovo Esame di Stato.  Tracce perlopiù apprezzate in prima battuta, Ministro soddisfatto, ma la scelta di Montanari come autore da proporre non è piaciuto a tutti. 

Il testo di Montanari, tratto da “Istruzioni per l’uso del futuro. Il patrimonio culturale e la democrazia che verrà, minimum fax, Roma 2014, pp. 46-48 ” è stato inserito nella Tipologia B Analisi e produzione di un testo argomentativo.

Intervistato a Un Giorno da Pecora su RAi Radio 1, il Ministro si è subito svicolato da eventuali critiche “Almeno non ci non potranno accusare di non esser aperti e democratici, la pluralità di intervento credo sia stata rispettata. Questa era una traccia che richiamava degli argomenti da affrontare. Poi che il nome fosse Montanari va bene

Il commento del Vicepremier Salvini

Mollicone (FdI)

“Che bell’esempio per i nostri studenti. Il Ministro Bussetti sceglie la commissione: la rinomini  o riveda i criteri di selezione delle tracce. Ci chiediamo se la commissione sia stata nominata col metodo Cancelli.”

E’ quanto dichiara Federico Mollicone, deputato FDI capogruppo in commissione Cultura e Istruzione.

Solidarietà da Sinistra Italiana

“Siamo oltre il ridicolo. Solidarietà a @tomasomontanari”
Lo scrive su twitter Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana”

 

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione