Maturità 2019, comunicazione dati: presentazione candidati, lavori Commissione, esiti e adempimenti finali

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Miur ha pubblicato la nota n. 1445/2019, con la quale fornisce indicazioni in merito alla comunicazione dei dati riguardanti l’esame di Maturità 2019.

Fasi

Queste le operazioni da svolgere e la relativa tempistica:

  1. dal 5 giugno fino all’insediamento della Commissione, presentazione dei candidati (a cura delle segreterie scolastiche)
  2. lavori della Commissione (a cura delle Commissioni d’esame secondo quanto previsto dall’O. M. n.205/2019)
  3. dal 2 luglio, comunicazione esiti esami (a cura delle segreterie scolastiche)
  4. adempimenti finali (a cura delle segreterie scolastiche)

Vediamo nello specifico le indicazioni fornite dal Miur, come riportate nella nota.

1. Presentazione dei candidati

Le segreterie scolastiche, accedendo sul SIDI, nell’area Alunni – Gestione alunni – “Esiti Esami di Stato” eseguono le seguenti operazioni:

  • importazione e verifica degli abbinamenti candidati/commissioni proposti sulla base dei modelli ES0. Qualora si renda necessario, è possibile correggere gli abbinamenti proposti dal sistema intervenendo direttamente sul SIDI;
  • inserimento per ciascun candidato interno dei dati di presentazione (esito dello scrutinio finale “ammesso” o “non ammesso”, credito scolastico, eventuale inserimento della delibera di ammissione) direttamente sul SIDI o tramite l’invio di un flusso generato dal pacchetto locale in uso;
  • per quanto riguarda il credito scolastico si ricorda che, con la riforma degli esami di Stato di II grado, sono stati previsti dei nuovi punteggi (Allegato A DL 62 del 13 aprile 2017). Pertanto, i valori ammessi nelle funzionalità on line del SIDI e in fase di importazione dei flussi di dati dai pacchetti locali saranno: da 7 a 12 per il III anno; da 8 a 13 per il IV anno; da 7 a 15 per il V anno. I crediti relativi al terzo e quarto anno già comunicati al SIDI saranno automaticamente convertiti nei nuovi punteggi;
  • inserimento degli “altri candidati” (candidati esterni, provenienti da scuole non paritarie, abbreviazione per merito) utilizzando la funzione presente nell’area “Ammissione agli esami” con cui è possibile censire i candidati esterni ed abbinarli alla  classe/commissione e registrazione dei dati di presentazione;
  • scelta dell’applicativo software di supporto ai lavori della Commissione.

Il Miur precisa che, anche nel caso in cui la commissione non utilizzi “Commissione Web”, le attività “PRESENTAZIONE DEI CANDIDATI” devono essere effettuate sul SIDI a cura della segreteria scolastica .

Se la Commissione utilizza“Commissione Web” (CW) occorre:

a) importare e verificare le associazioni dei nominativi della componente esterna ed interna alla commissione/classe e l’assegnazione alle materie d’esame; qualora si renda necessario, è possibile la modifica intervenendo direttamente sul SIDI;
b) rilasciare le autorizzazioni, su segnalazione del Presidente (autorizzato in automatico), ai membri di Commissione, già registrati al portale MIUR, in base all’associazione alla classe d’esame. A tale proposito, si invitano le segreterie scolastiche delle scuole statali a prestare la massima collaborazione per il riconoscimento dei docenti delle scuole paritarie, individuati come commissari interni, che necessitano della opportuna abilitazione per l’accesso a Commissione Web

2. Lavori della Commissione

I lavori della Commissione sono accompagnati dall’applicativo “Commissione Web” nelle varie  fasi previste.

Se la Commissione utilizza un applicativo diverso da “Commissione Web”, ai fini dell’importazione dei dati di presentazione dei candidati nell’applicativo prescelto, si deve effettuare l’esportazione degli stessi (dati) dal SIDI.

3. Comunicazione esiti esami

Queste le operazioni che le segreterie scolastiche devono svolgere sul SIDI:

1) se la commissione ha utilizzato “Commissione Web” è sufficiente verificare la corretta importazione dei dati nel SIDI (caricamento effettuato automaticamente nel momento in cui viene dichiarata la chiusura dell’attività su CW). Eventuali modifiche ai dati degli esiti degli alunni dovranno essere effettuate esclusivamente dalla Commissione rientrando in CW; 

 – se la commissione ha utilizzato un altro applicativo, provvedere all’invio del flusso dall’applicativo al SIDI e verificare la corretta importazione dei dati. Anche in questo caso eventuali modifiche ai dati dovranno essere effettuate dalla Commissione rientrando sull’applicativo e inviando il nuovo flusso.
Sarà inoltre cura della segreteria provvedere all’integrazione dei risultati per la quarta prova dell’ESABAC e per i Licei Internazionali se l’applicativo utilizzato non gestisce questa prova;

– se la commissione non ha utilizzato alcun applicativo, inserire direttamente i risultati delle singole prove d’esame di tutti i candidati nell’area “Esiti Esami di Stato”.

2) Concludere la trasmissione degli esiti utilizzando la funzione “Chiusura attività”, presente nell’area.

4. Adempimenti finali

Le segreterie scolastiche svolgono le seguenti operazioni:

  • produzione dell’Attestato (per svolgimento prove differenziate);
  •  produzione del Diploma, (in formato A3);
  • produzione del Supplemento Europass al Certificato (dall’O.M. n.205/2019 – art 25).

Nella nota, si evidenzia che tutte le fasi sopra riportate (presentazione dei candidati, lavori della Commissione, comunicazione esiti adempimenti finali) sono legate le une alle altre, per cui per procedere bisogna concludere la fase precedente.

Se la Commissione, che ha utilizzato “Commissione Web”, ha terminato i lavori ma non ha dichiarato formalmente la chiusura attività, la segreteria scolastica può, sentito il Presidente della Commissione, dichiarare conclusi i lavori della Commissione utilizzando una specifica funzione sul Sidi, presente nella sezione “Prove d’esame”.

nota

Versione stampabile
anief banner
soloformazione