Nuova maturità, Bussetti: seconda prova mista proporzionata su monte ore discipline

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Ministro Bussetti, nel corso di un’intervista su “La Stampa”, è intervenuto sul nuovo esame di Stato, dopo la pubblicazione delle materie oggetto della seconda prova e le indicazioni fornite sul colloquio.

Esami di Stato secondaria, il Decreto Miur con i dettagli per il colloquio

Maturità 2019: seconda prova

Rispondendo ad una domanda relativa al fatto che gli studenti sono chiamati a svolgere la seconda prova secondo una modalità differente da ciò che si svolge in classe, Bussetti ha affermato che le prove saranno accessibili e che i tecnici del Miur terranno conto, nella predisposizione delle stesse, delle Indicazioni Nazionali.

Le prove, inoltre, saranno bilanciate e, sopratutto per la seconda prova, si terrà in considerazione il monte ore delle singole discipline.

Chi studia, ha poi proseguito il Ministro, non avrà problemi.

Maturità 2019: riforma ereditata

Bussetti ha precisato che la riforma non è stata opera Sua ma del Governo precedente, quindi non gli appartiene la scelta di abolire la tesina o la volontà di lasciare il segno.

L’intervista

Versione stampabile
anief banner
soloformazione