Maturità 2019, 20 punti al colloquio. Due esempi di griglia di valutazione

di redazione

item-thumbnail

Il colloquio degli esami di Stato costituisce una delle principali novità della Maturità 2019, come novellata dal D.lgs. 62/2017.

Articolazione colloquio

Il Colloquio si articola in quattro fasi:

  1. avvio dai materiali e successiva trattazione di carattere pluridisciplinare (buste);
  2. esposizione, attraverso una breve relazione e/o elaborato multimediale, dell’esperienza svolta relativamente ai percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento;
  3. accertamento delle conoscenze e competenze maturate nell’ambito delle attività relative a “Cittadinanza e Costituzione”;
  4. discussione delle prove scritte.

Materiali

I materiali possono essere costituiti da:

-testi (es. brani in poesia o in prosa, in lingua italiana o straniera);
-documenti (es. spunti tratti da giornali o riviste, foto di beni artistici e monumenti, riproduzioni di opere
d’arte, ma anche grafici, tabelle con dati significativi, etc.);
-esperienze e progetti (es.: spunti tratti anche dal documento del consiglio di classe)
-problemi (es.: situazioni problematiche legate alla specificità dell’indirizzo, semplici casi pratici e
professionali).

La commissione dedica un’apposita sessione alla scelta dei materiali. Nel corso di tale sessione la commissione deve predisporre, per ciascuna classe, un numero di buste pari a quello dei candidati aumentato almeno di due unità. In tal modo, anche l’ultimo candidato potrà esercitare la scelta fra tre differenti buste (ad esempio: classe di 21 alunni; vanno predisposte 23 buste).

Il candidato, il giorno delle prova, sceglie una delle tre buste che saranno proposte dalla commissione. Dal materiale presente nella busta scelta prenderà avvio il colloquio per procedere in un’ampia trattazione pluridisciplinare.

Valutazione e aspetti essenziali

Per il colloquio la Commissione ha a disposizione 20 punti.

Aspetti essenziali del colloquio:

  • durata: max 50 – 60 minuti (compresa la visione delle prove scritte)
  • svolgimento: in un’unica soluzione temporale, alla presenza dell’intera commissione
  • prende avvio dai materiali (testi, documenti, esperienze, progetti…) scelti dalla commissione per poi svilupparsi in una più ampia e distesa trattazione di carattere pluridisciplinare che possa esplicitare al meglio il conseguimento del profilo educativo, culturale e professionale dello studente.

Esempio griglia valutazione orale

Pubblichiamo due esempi di griglia di valutazione del colloquio diramate dall’USR Veneto.

Approfondisci colloquio

Versione stampabile
soloformazione