Maturità 2018, studio del ‘900: solo il 20% di studenti ha terminato il programma di Italiano

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Si avvicinano gli esami di Maturità e torna il dibattito relativo ai programmi svolti dai nostri studenti nell’ultimo anno del corso di studi. Nello specifico, si discute sul fatto che, considerata la vastità del programma da svolgere, non si giunge ad affrontare tutti gli avvenimenti storici, autori ed opere del Novecento. 

Skuola.net ha svolto un’apposita indagine, una websurvey che ha coinvolto 3.000 studenti.

Storia

Questi gli esiti della websurvey relativi al programma di storia:

  • il 53% degli intervistati sostiene di essere a buon punto con il programma a pochissimi giorni dalla fine delle lezioni: il 39% sta studiando la storia della seconda parte del ‘900, il 14% è arrivato ai nostri giorni ed è già in fase di ripasso;
  • il 23% dei maturandi giungerà appena alla Seconda Guerra Mondiale;
  • il 12% sta affrontando adesso il periodo tra le due guerre;
  • il 12% non è arrivato neanche alla prima guerra mondiale.

Gli studenti, comunque, affrontano per conto proprio gli argomenti non svolti a scuola:

  • il 15% sta studiando da solo le parti mancanti per cultura personale;
  • il 18% sta adottando un approccio “passivo” guardando trasmissioni e documentari in tv o su internet;
  • il 21% ha ricevuto consigli dai professori riguardo a cosa leggere;
  • Il 25% non si cimenterà con lo studio autonomo.

Italiano

Questi gli esiti della websurvey relativi al programma di italiano:

  • il 20% ha completato il programma del Novecento;
  • il 45% è impegnato a terminare autori della seconda metà del secolo;
  • il 35% rischia di dover scartare a priori una traccia dell’esame, l’analisi del testo: il 18% deve ancora terminare le opere a cavallo tra le due guerre mondiali, il 9% ha appena iniziato il ‘900, l’8% è fermo all’800.
Versione stampabile
anief anief
soloformazione