Maturità 2017, Rembado (ANP) ai maturandi: studiate e non date retta alle bufale circolanti in rete

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato ANP – “No alle bufale che circolano in rete in queste ore, sì allo studio portato avanti seriamente e senza scappatoie: è questa l’unica ricetta vincente per superare al meglio gli esami di maturità”.

Non ha dubbi il Presidente dell’Associazione nazionale dei presidi Giorgio Rembado che, rivolgendosi ai maturandi che domani daranno il via all’esame di Stato 2017, aggiunge: “sentirsi preparato e sapere, comunque, di aver dato il massimo è l’unico modo per affrontare l’esame senza paure inutili. La paura, quella sana che ci assale prima di una prova, ci fa trovare la forza per superare l’ostacolo ma guai a permetterle di degenerare nell’ansia immotivata: sarebbe deleterio innanzitutto per la salute dello studente ma anche per il risultato dell’esame conclusivo del II ciclo”.

In quanto ai timori nei confronti dei docenti, commissari d’esame, e dei dirigenti scolastici, presidenti di commissione, il Presidente ANP, Giorgio Rembado, assicura: “ragazzi, credetemi, non dovete temere il giudizio della commissione esaminatrice. Gli insegnanti, tutti, sono dalla vostra parte: obiettivo primario della scuola è formare studenti preparati e pronti ad affrontare la vita. Con maturità, appunto. E’ questo il mio augurio più grande”.

Qualche consiglio pratico: “Non date retta alle false anticipazioni delle tracce che spuntano in rete: sarebbe una perdita di tempo che, al contrario, fareste bene ad impiegare studiando. Evitate inoltre di provare a copiare perché rischiereste l’allontanamento dalla prova. State alla larga dai troppi caffè, piuttosto, combattete il caldo: la calura, infatti, potrebbe rivelarsi il vero nemico per la vostra concentrazione”.

“Auguro buon lavoro a tutti i colleghi, docenti e dirigenti scolastici, che in questi giorni di grande caldo stanno lavorando senza sosta per svolgere con il miglior equilibrio gli esami di Stato. A loro – conclude Rembado –  va il mio sostegno e sono convinto che porteranno avanti il lavoro nel migliore dei modi. Come sempre”.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione