Maturandi poco interessati all’Esame, ma pensano al futuro: 75% vede come unica via l’università

Stampa

I maturandi pensano al futuro e vanno oltre le modalità delle prove dell’Esame di Stato. Lo rivela l’Osservatorio “Giovani e Orientamento” promosso da Skuola.net e AssOrienta.

La ricerca si è basata sull’intervista di 10mila alunni dell’ultimo triennio delle scuole superiori.

Ecco allora i risultati: il 75% al momento, non vede alternative all’università. C’è poi un 5% che ha messo nel mirino un concorso per l’ingresso nelle Forze Armate o di Polizia.

E gli altri? Circa 1 su 10 si dichiara propenso a tentare direttamente l’accesso al mondo del lavoro, il 4% è orientato verso i percorsi professionalizzanti (Its, Afam, ecc.) mentre per il 3% vorrebbe addirittura prendersi un anno sabbatico.

Si dovrebbe forse riflettere sull’orientamento che si fa a scuola. A 100 giorni dalla Maturità 2020, quando è stata somministrata la ricerca, i maturandi che avevano già deciso con certezza il proprio percorso post-diploma erano il 54%. Se si considerano tutti gli studenti dell’ultimo triennio, la percentuale scende al 40%.

In generale, gli studenti lamentano una carenza di attività di orientamento: per il 60% di loro il proprio istituto non ha fatto abbastanza su questo.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur