Matteo Renzi: “tagliamo stipendio agli insegnanti”. Ma è una fake news

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comparsa sulla pagina Facebook Aboliamo il liceo Classico la notizia ieri ha fatto il giro del web.

E giù commenti, polemiche, rimbrotti e c’è stato anche chi ha detto “me lo aspettavo”.

Naturalmente si tratta di una fake news, di una bufala, di una notizia che può essere letta solo in chiave umoristica.

Questo il messaggio completo.

“Novità sono previste per gli insegnanti.
I dati ISTAT rilevano che il 90% della spesa pubblica in ambito scolastico è destinata a rimpinguare le tasche dei docenti; solo il restante 10% viene investito nella ristrutturazione delle strutture scolastiche presenti nel territorio italiano. Alla luce di questi dati, Renzi dichiara: “È necessario investire più risorse per ristrutturare le scuole e mettere in sicurezza soprattutto quelle che si trovano nelle zone terremotate. A tal fine, sono previsti tagli agli stipendi degli insegnanti. La sicurezza dei ragazzi e del personale che lavora nelle scuole viene prima di tutto”.”

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione