Mastella: faccio da nonno ai ragazzi che non possono andare a scuola per allerta meteo

di redazione

item-thumbnail

Clemente Mastella, sindaco di Benevento, a ‘Un Giorno Da Ascoltare’ a Radio Cusano Campus con Arianna Caramanti e Misa Urbano: penso io a quei ragazzi che non possono andare a scuola.

Mi offro volontario per fare da nonno a tutti quei ragazzi che non possono andare a scuola per l’allerta meteo arancione. Genitori che non sapete dove portare i vostri figli la mattina portateli in Comune, ci penso io a loro.

Anziché ridicolizzare un sindaco, la gente dovrebbe pensare che è lui poi a rimetterci penalmente se succede qualcosa di brutto all’interno di una scuola: conosciamo tutti la situazione delle scuole italiane e, anche con poca pioggia o comunque con raffiche di vento, c’è pericolo che i soffitti crollino“. Così Mastella risponde alle polemiche nate dopo il recente dibattito sulla responsabilità dei sindaci nell’emanare o meno ordinanza di chiusura delle scuole.

Il sindaco Mastella ha sollecitato il  presidente Anci Campania Carlo Marino in riferimento alle problematiche che scaturiscono dai livelli di allerta diffusi dalla Protezione Civile regionale, chiedendo di definire con esattezza quando devono essere chiuse le scuole.

E’ accaduto infatti che, in seguito alla decisione del sindaco di Scafati di non chiudere le scuole, lo stesso sia stato oggetto di insulti e offese da parte degli studenti.

Maltempo, sindaco non chiude le scuole. Offese da parte degli studenti

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione