Nel nuovo contratto potrebbero essere massimo 18 le ore di permesso per visite specialistiche

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Sarebbe questa la proposta che l’ARAN ha avanzato ai fini del rinnovo contrattuale che in questi giorni è oggetto di dibattito tra i sindacati.

La notizia, circolata già qualche giorno fa, trova oggi conferma in alcune affermazioni di Rino Di Meglio, coordinatore CGS.

Il Coordinatore ritiene che le 18 ore per i permessi legati alla malattia e agli esami siano troppo poche.

Le sue parole rivolte alle agenzie sono anche allarmanti, dato che, fa notare, negli altri comparti i lavoratori possono contare sulle ferie.

Per gli insegnanti e più in generale per chi lavora nel mondo della scuola, “l’opzione ferie non è praticabile perché le ferie sono legate a determinati periodi. Al di là del merito, se un insegnante dovesse fare una terapia a ottobre come fa a mettersi in ferie?”

Quindi auspica una operazione comune che metta insieme tutti i sindacati per contrastare questa richiesta.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare