Mascolo (Ugl): “Blocco recupero per Ata non basta, urge revoca provvedimento”

di Lalla
ipsef

UGL Scuola – "Dopo la vicenda degli scatti di anzianità, ancora una retromarcia del governo, stavolta sulle posizioni economiche del personale Ata: è un primo passo, ma non basta la sospensione del recupero delle somme erogate, serve una revoca del provvedimento"

UGL Scuola – "Dopo la vicenda degli scatti di anzianità, ancora una retromarcia del governo, stavolta sulle posizioni economiche del personale Ata: è un primo passo, ma non basta la sospensione del recupero delle somme erogate, serve una revoca del provvedimento"

Lo dichiara il segretario nazionale dell’Ugl Scuola, Giuseppe Mascolo, aggiungendo che “non vorremmo che si perpetrasse un "gioco delle tre carte", che destabilizzerebbe ulteriormente i lavoratori della scuola e l’assetto economico degli istituti.

In questo caso, se il provvedimento non venisse revocato definitivamente, da una parte ai lavoratori verrebbero detratte somme rilevanti inerenti le posizioni economiche, dall’altra dovrebbero essere corrisposte le somme inerenti gli incarichi specifici del personale ATA, ovvero le ex funzioni aggiuntive, che graverebbero pesantemente sui bilanci della scuola, già di per sé insufficienti".

Posizioni economiche ATA, non si restituiranno quelle passate. Ma saranno bloccate le future già da quest’anno

Versione stampabile
anief anief
soloformazione