Mascherine trasparenti per studenti e docenti nelle classi con alunno non udente. L’annuncio della struttura commissariale

Stampa

Il governo si prepara alla riapertura delle scuole a settembre. Così come segnala Il Sole 24 Ore, un rappresentante del commissario Figliuolo, durante la riunione con i sindacati, ha annunciato che nelle classi con uno studente non udente saranno consegnate mascherine trasparenti per tutti i ragazzi, i docenti e il personale a contatto con l’alunno affetto da sordità. 

Covid, ecco “la mascherina per il sorriso” destinata agli studenti non udenti: saranno indossate anche da compagni e docenti

Probabilmente sarà la mascherina brevettata dall’azienda Dienpi di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), ad entrare nelle scuole italiane con studenti non udenti: “Abbiamo ricevuto un ordine dalla struttura commissariale per l’emergenza Covid, guidata dal generale Figliuolo, per 7 milioni di mascherine trasparenti. Le uniche finora ad aver ottenuto l’autorizzazione dell’Istituto Superiore di Sanità, saranno destinate agli studenti non udenti ma indossate anche da compagni e professori”, scrive Doriana Marini, amministratore delegato della Dienpi.

Lo scorso anno, con l’esplosione della epidemia, l’azienda specializzata nella produzione di stampe, decorazioni ed etichettature per i marchi d’abbigliamento e calzature di fascia medio-alta, ha ricalibrato l’attività avviando la produzione di mascherine.

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”