Mascherine, costeranno 100 milioni di euro per docenti ed ATA. Per studenti 2 miliardi e mezzo. Dubbi su efficacia

I calcoli li ha fatti questa mattina Italia Oggi, il costo per il personale scolastico, al fine di garantire una fornitura giornaliera di mascherine a scuola sarà di 100 milioni di euro. Anche se alcune regioni hanno già chiesto di  non adottarle in classe.

Lo Stato dovrà garantire la fornitura degli strumenti di sicurezza per il proprio personale, ogni giorni. Se la misura sarà confermata: tutti a scuola dovranno indossare la mascherina all’interno degli edifici.

Per gli studenti, invece, dovranno essere le famiglie a provvedere. La spesa si aggirerebbe sui due miliardi e mezzo che graverebbe sul bilancio familiare.

Anche se, ricordiamo, l’obbligo è dai 6 anni in su e si possono indossare mascherine “di comunità” anche autoprodotte, quindi non necessariamente chirurgiche come per il personale e il cui costo potrebbe anche ridursi a zero, dato che basterà una striscia di stoffa di un indumento dismesso.

A lamentare della misura rivolta agli studenti l’Onorevole Valentina Aprea che, durante l’audizione del Comitato Tecnico Scientifico in VII Commissione cultura alla Camera, ha condiviso una preoccupazione su questo tipo di mascherine.

Le mascherine di comunità, ha detto leggendo da documenti ufficiali, “servono a ridurre la diffusione del virus, ma non impediscono la trasmissione”, in pratica “non servono a niente”. Insomma, intendeva dire: le cose o si fanno seriamente o non si fanno.

Le regioni, da canto loro, hanno chiesto al Ministero di non utilizzare le mascherine in classe durante le lezioni e di puntare, invece, sul distanziamento tra i soggetti all’interno della classe per garantire la sicurezza.

La proposta delle Regioni è di prevedere le mascherine solo per gli spazi comuni, quando gli studenti sono in movimento, per gli ingressi e per le uscite.

Una misura già anticipata dall’autonoma Regione Siciliana che ha pronto un piano sicurezza che prevede obbligatorietà delle mascherine soltanto nelle aree comuni, con lezioni di 40 minuti per le superiori e doppi turni.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia