Mascherine a scuola, Sasso: “Sta prevalendo l’ideologia sulla scienza, di questo passo non le toglieremo mai”

WhatsApp
Telegram

“Svariati medici e ricercatori di indiscusso valore hanno più volte ribadito che le aule non sono luoghi di contagio e che studenti e insegnanti potrebbero benissimo seguire le lezioni senza mascherine”.

Lo scrive su Facebook il sottosegretario all’Istruzione, Rossano Sasso.

E ancora: “Ho già avuto modo di dire che un compromesso di buon senso potrebbe essere quello di toglierle quando si è seduti al banco e indossarle se si gira per i corridoi o se si verificano degli assembramenti. Finora, però, chi ha scelto di prorogare l’obbligo lo ha fatto partendo da presupposti ideologici, non medico-scientifici”.

“Alcune dichiarazioni di queste ore, poi – prosegue – tratteggiano l’ipotesi che l’utilizzo delle mascherine in classe possa proseguire anche in futuro, indipendentemente dall’andamento dei contagi. Una follia. Le restrizioni vengono allentate ed eliminate progressivamente in tutti i comparti tranne che a scuola e questo non sulla base di dati o studi, ma per mere considerazioni ideologiche. La comunità scolastica, che nei due anni di pandemia ha dato una prova straordinaria di responsabilità e rispetto delle regole, avrebbe almeno il diritto di sentire parole chiare su questo tema. Si ammetta una volta per tutte – conclude Sasso – che il criterio ultimo e decisivo che sta indirizzando tanti provvedimenti è politico e non medico-scientifico”.

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro