Mascherina a scuola, Bassetti: “Italia ultimo e unico Paese Ue ad avere l’obbligo. Anacronistico e fuori dal tempo”

WhatsApp
Telegram

L’Italia “è l’ultimo e unico Paese in Ue ad avere ancora l’obbligo della mascherina a scuola. E’ anacronistico e fuori dal tempo”. Così all’Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, ritorna sulle polemiche per la proposta della Lega di togliere l’obbligo delle mascherina a scuola.

E’ giusto portare avanti un obbligo quando siamo sicuri che ci sia una efficacia nel ridurre la trasmissione – precisa Bassetti – Ma non è questo il caso. Non è possibile stabilire se questi dispositivi di protezione abbiano effettivamente ridotto la trasmissione del virus. Lo dico perché non c’è nessuna evidenzia scientifica che lo abbia stabilito rispetto alla vaccinazione, al lavaggio delle mani o al distanziamento“.

Chi afferma che è la scienza a dire che serve l’obbligo della mascherina a scuola – avverte – dice una eresia: nessuno studio ha affermato che le mascherine da sole hanno ridotto la trasmissione“. 

Secondo Bassetti, “le Ffp2 usate in maniera molto rigorosa possono ridurre un minino la trasmissione del virus, ma quanti studenti – si chiede – le usano in modo corretto? Le cambiano ogni 6 ore? Pochi“.

La polemica ‘pro mask’ e ‘no mask’ non giova a nessuno. Non è un problema del caldo o del freddo, avendo levato l’obbligo della mascherina per molte attività è davvero fuori dal tempo dire che a  scuola servono“, conclude l’infettivologo.

Stop mascherine in classe. Sasso, “Fa troppo caldo, già in tante zone siamo sopra i 30 gradi”. Lopalco: “Nelle prossime settimane, si spera”

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro