Martedì ritorno a scuola per bimbi del progetto pilota. Ecco come funziona

Martedì 12 maggio alle ore 8 suonerà la campanella per i bambini di tre scuole piemontesi, che hanno aderito al progetto pilota. Ecco come funziona.

A fornire le anticipazioni è Open online. I bambini che torneranno in aula martedì saranno 36 e vi rimarranno fino alle 18. Tre sono i paesi del Piemonte che hanno aderito alla sperimentazione.

Non si tratterà di un vero rientro a scuola, previsto per settembre, ma di un servizio di assistenza ai minori, visto che in aula non ci saranno gli insegnanti ma degli educatori di una cooperativa addetta, prima dell’emergenza, ai lavori del doposcuola. Gli educatori assisteranno i bambini nelle lezioni online e nello svolgimento dei compiti. Il progetto andrà avanti fino alla chiusura dell’anno scolastico, ovvero al 12 giugno.

Come funziona il progetto pilota

Le scuole di Borgosesia, Quarona e Varallo Sesia riapriranno seguendo un rigido protocollo di sicurezza: tutto il personale indosserà la mascherina, i bambini saranno tenuti a lavarsi le mani almeno una volta all’ora e potranno recarsi in bagno uno alla volta. Gli alunni per classe saranno 4 per le scuole dell’infanzia e 5 per la primaria. Le aule verranno fatte arieggiare per 10 minuti ogni ora. Ai bambini verrà rilevata la temperatura corporea più volte durante le ore di attività.

E’ prevista inoltre la sanificazione dei locali ogni 24 ore, genitori ed educatori verranno sottoposti a test sierologici, saranno garantiti 5 metri quadri di spazio per ogni bambino.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia