Marito della preside minaccia docente durante riunione sindacale, condannato al pagamento di oltre 3mila euro

WhatsApp
Telegram

Condannato per aver minacciato un insegnante durante una riunione sindacale. Questo è quello che ha deciso la Corte di Cassazione, con sentenza definitiva, nei confronti di un ex primario dell’ospedale di Marsala e marito dell’allora dirigente scolastica di un liceo della città siciliana. 

Nel maggio 2016, il marito della preside irruppe in una riunione sindacale, alla quale non era autorizzato a partecipare. La riunione vedeva coinvolti un docente e la preside. Al termine dell’incontro, l’ex medico minaccio l’insegnante, dando luogo a un processo giuridico che si è concluso solo recentemente.

La Cassazione ha ora reso definitiva la pena di 350 euro di multa inflitta al docente in primo e in secondo grado, oltre al pagamento delle spese processuali e una somma di 3.000 euro a favore della Cassa delle Ammende.

Sebbene altri docenti presenti abbiano dichiarato di non aver sentito bene, la registrazione audio effettuta dal docente, con le minacce del marito dell’allora dirigente scolastico, è stato decisivo nel processo. L’insegnante si è costituito parte civile.

Inizialmente fu la preside a denunciare l’insegnante per minacce, accusa dalla quale il professore è stato successivamente assolto.

WhatsApp
Telegram

La Dirigenza scolastica, inizio anno scolastico: la guida operativa con tutte le novità 2024/25 con circolari e documenti pronti all’uso